Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Sifilide

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019| Ultima modifica dei contenuti set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Cos’è la sifilide?

La sifilide è una malattia a trasmissione sessuale (MTS). Una MTS è un’infezione che si diffonde da persona a persona attraverso il contatto sessuale.

  • La sifilide si diffonde facilmente attraverso il sesso anale, orale o vaginale con una persona infetta

  • Una donna in gravidanza può trasmettere la sifilide al neonato

  • La sifilide ha 3 stadi che peggiorano progressivamente

  • La sifilide viene curata con la penicillina

Quali sono i 3 stadi della sifilide?

Stadio 1: la sifilide ha inizio nella parte del corpo esposta ai liquidi corporei del partner. Ad esempio, dopo un rapporto sessuale vaginale, la sifilide può avere inizio sul pene (negli uomini) o all’interno o all’esterno della vagina (nelle donne).

Stadio 2: la sifilide si diffonde nel sangue e infetta la pelle.

Stadio 3: la sifilide si diffonde in tutto il corpo. Qualsiasi parte del corpo può contrarre l’infezione, ma in particolare sono più esposti il cuore, i vasi sanguigni, il cervello e il midollo spinale.

Spesso c’è un intervallo di tempo tra lo stadio 2 e lo stadio 3. Questo intervallo viene chiamato periodo latente. Durante il periodo latente, i soggetti si sentono bene e normalmente non possono trasmettere la sifilide ad altre persone. A volte la sifilide scompare dopo lo stadio 2. Tuttavia, in circa 1 caso su 3 di sifilide non trattata, l’infezione progredisce allo stadio 3.

Quali sono i sintomi della sifilide?

I sintomi sono diversi in ogni stadio della sifilide.

Sintomi della sifilide allo stadio 1 (primaria)

  • Comparsa di una piccola area arrossata e in rilievo nella sede dell’infezione, come il pene, la vagina, il retto o le labbra

  • La piccola area arrossata si trasforma in un’ulcera aperta e non dolente, dura al tatto e che non sanguina

  • È possibile non accorgersi di questa lesione perché non causa molti sintomi

  • Da 3 a 12 settimane dopo, la lesione guarisce e ci si sente bene

Se non trattata, la sifilide passerà allo stadio 2, perché l’infezione si diffonde nel sangue.

Sintomi della sifilide allo stadio 2 (secondaria)

  • Comparsa sul corpo di un’eruzione cutanea che non provoca dolore né prurito: a differenza di quelle causate dalla maggior parte delle altre malattie, l’eruzione cutanea in questa patologia compare spesso sul palmo delle mani o sulla pianta dei piedi

  • Inoltre, possono formarsi verruche piatte lisce, in rilievo, sulle aree umide intorno alla bocca, alle ascelle, alla regione genitale e all’ano

  • Febbre

  • Sensazione di debolezza e stanchezza generalizzata

  • Diminuzione dell’appetito

  • Linfonodi gonfi

Le verruche sono piene di germi della sifilide. I germi possono diffondersi alle persone che toccano le verruche.

I sintomi dello stadio 2 alla fine scompaiono. Possono comunque causare problemi ad altre parti del corpo e ad organi come fegato, reni e occhi. Se la malattia non viene trattata, è possibile non avere più sintomi. Tuttavia, circa 1 persona su 3 con sifilide passerà allo stadio 3.

Sintomi della sifilide allo stadio 3 (terziaria o avanzata)

I sintomi possono interessare pelle, vasi sanguigni, cuore, cervello o midollo spinale.

I problemi della pelle possono includere:

  • Protuberanze molli di consistenza gommosa sulla pelle, come cuoio capelluto e viso (le protuberanze possono anche essere interne, ad esempio sul fegato o sulle ossa)

  • Le protuberanze possono trasformarsi in ulcere aperte e distruggere il tessuto circostante

  • Le protuberanze guariscono lentamente e lasciano cicatrici

I problemi a carico dei vasi sanguigni di solito coinvolgono l’arteria principale (aorta) che origina dal cuore e trasporta il sangue al resto del corpo. L’aorta può indebolirsi e dilatarsi. A volte l’aorta indebolita si apre (rottura), il che può essere fatale. Un problema all’aorta causa:

  • Dolore toracico

I problemi al cuore di solito portano a un’insufficienza delle valvole cardiache, con sintomi come:

  • Dolore toracico

  • Problemi respiratori

  • Attacco cardiaco

I problemi al cervello di solito non insorgono per 15-20 anni. I sintomi includono:

  • Cefalea

  • Rigidità del collo

  • Alterazioni dell’umore o del comportamento

  • Difficoltà di chiarezza di pensiero

L’infezione del midollo spinale rende difficile controllare i muscoli. È possibile avere:

  • Perdita di sensibilità ai piedi

  • Difficoltà a deambulare

  • Dolore alla schiena, alle gambe o alle braccia

  • Debolezza alle braccia o alle gambe

In che modo il medico può stabilire se una persona ha la sifilide?

Per diagnosticare la sifilide, si effettuano analisi del sangue. Se il medico ritiene che la sifilide abbia interessato il cervello o il midollo spinale, potrebbe richiedere anche una puntura lombare (rachicentesi).

Come si cura la sifilide?

Il medico interviene nel modo seguente:

  • Prescriverà un’iniezione intramuscolare di penicillina, di solito eseguita sulla natica

  • Prescriverà dosi aggiuntive di penicillina in base allo stadio e ai sintomi della malattia

  • Inviterà il paziente a evitare i rapporti sessuali fino alla fine del trattamento

  • Farà in modo che anche il partner del paziente si sottoponga agli esami e al trattamento per la sifilide

  • Richiederà analisi del sangue e altri esami per assicurarsi che il trattamento abbia funzionato

A chi è allergico alla penicillina possono essere prescritti altri antibiotici.

Talvolta, quando la penicillina uccide i germi della sifilide, il corpo reagisce a tutti i germi morti e morenti. In genere, questa reazione insorge nelle prime 12 ore. È possibile avere febbre, cefalea, dolori muscolari e un’eruzione cutanea. Questa reazione è fastidiosa ma non pericolosa, e scompare nell’arco di 24 ore. Questa reazione non è dovuta a un’allergia alla penicillina.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE