Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Nevralgia posterpetica

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa apr 2018| Ultima modifica dei contenuti apr 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Dopo aver contratto la varicella, il virus che l’ha causata rimane nel corpo per tutta la vita. Se il virus si riattiva, si sviluppa l’herpes zoster (comunemente detto fuoco di Sant’Antonio), che è una dolorosa eruzione cutanea costituita da vescicole piene di liquido.

Che cos’è la nevralgia posterpetica?

In alcune persone che hanno sofferto di herpes zoster, il dolore continua dopo che l’eruzione cutanea è scomparsa. I problemi che si sviluppano in seguito alla manifestazione dell’herpes zoster sono definiti “posterpetici”. La nevralgia è il dolore dovuto a un problema dei nervi. Quindi, il dolore che continua dopo la manifestazione dell’herpes zoster è chiamato nevralgia posterpetica.

  • Di norma, il dolore si avverte nella sede in cui si è manifestata l’eruzione cutanea dell’herpes zoster

  • Il motivo per cui alcune persone sviluppano questa nevralgia posterpetica non è noto

  • La maggior parte delle persone con nevralgia posterpetica ha un’età superiore ai 50 anni

  • Farmaci analgesici, anche in crema, possono alleviare il dolore

  • Il vaccino contro la varicella può aiutare a prevenire l’herpes zoster e la nevralgia posterpetica

Se dopo la scomparsa dell’herpes zoster il dolore persiste, consultare immediatamente un medico. Il trattamento ha maggiore efficacia quando è avviato il più presto possibile.

Quali sono le cause della nevralgia posterpetica?

Dopo aver contratto la varicella, il virus rimane nelle radici dei nervi in prossimità della colonna vertebrale e talvolta si riattiva, provocando un’eruzione cutanea molto dolorosa (herpes zoster) sull’area della pelle connessa alla radice del nervo infetto.

L’eruzione cutanea dell’herpes zoster scompare spontaneamente, ma in alcuni casi persiste un forte dolore nella sede dell’eruzione. Il motivo per cui ciò si verifica in alcune persone e non in altre è sconosciuto.

Quali sono i sintomi della nevralgia posterpetica?

Bruciore intenso nell’area della pelle in cui si è manifestato l’herpes zoster. Il dolore può:

  • Essere costante oppure comparire e scomparire ripetutamente

  • Aggravarsi durante la notte oppure con il calore o il freddo

  • Permanere per 3 mesi o più, in circa 1 persona su 5 il dolore permane per oltre un anno

Come viene diagnosticata la nevralgia posterpetica?

La diagnosi viene formulata sulla base dei sintomi e della recente manifestazione dell’herpes zoster. Inoltre, il medico richiederà degli esami per accertare che il dolore non sia dovuto ad altre cause.

Come si cura la nevralgia posterpetica?

In presenza di un dolore lieve, il medico consiglierà di utilizzare antidolorifici da banco, farmaci (come il paracetamolo) o creme (come quelle a base di capsaicina o lidocaina), per ridurre il dolore.

Non esiste una cura per la nevralgia posterpetica, ma nella maggior parte dei casi scompare spontaneamente in 1-3 mesi.

Se il dolore è molto intenso, il trattamento può includere:

  • Farmaci soggetti a prescrizione che agiscono sul modo in cui funzionano i nervi

  • Antidolorifici soggetti a prescrizione

  • A volte, iniezioni di botox nelle aree in cui è presente il dolore

Come si può prevenire la nevralgia posterpetica?

Tutto ciò che previene la varicella e l’herpes zoster riduce le probabilità di sviluppare la nevralgia posterpetica. I medici raccomandano:

  • Il vaccino contro la varicella per i bambini

  • Il vaccino contro l’herpes zoster per gli adulti

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE