Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Sindrome dell’intestino corto

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa ago 2018| Ultima modifica dei contenuti ago 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

L’intestino è suddiviso in intestino crasso e intestino tenue. L’intestino tenue è il luogo in cui viene assorbito il cibo.

Il malassorbimento è la difficoltà ad assorbire le sostanze nutritive presenti nel cibo. I nutrienti sono le sostanze che forniscono nutrimento al corpo. Comprendono proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali.

Cos’è la sindrome dell’intestino corto?

La sindrome dell’intestino corto è un problema che insorge in caso di rimozione chirurgica di una grossa porzione dell’intestino tenue.

  • Se l’intestino tenue non è abbastanza lungo, non è possibile assorbire una quantità sufficiente di nutrienti

  • Le conseguenze sono perdita di peso e malnutrizione

  • Insorgono anche flatulenza e diarrea

  • Adeguare la propria alimentazione e assumere alcuni farmaci può aiutare a ridurre la diarrea

  • Alcuni soggetti con un intestino tenue molto corto devono essere alimentati per via endovenosa

Quali sono le cause della sindrome dell’intestino corto?

La sindrome dell’intestino corto insorge in seguito all’asportazione chirurgica di gran parte dell’intestino tenue. I motivi comuni dell’asportazione di una parte dell’intestino tenue sono:

  • Ischemia mesenterica (blocco di un’arteria che irrora una grossa parte dell’intestino)

  • Lesioni a livello intestinale a causa di radioterapia

  • Volvolo (ansa ritorta dell’intestino)

  • Difetti congeniti

Quali sono i sintomi della sindrome da intestino corto?

I sintomi includono:

  • Diarrea

  • Perdita di peso

  • Assorbimento di una quantità insufficiente di vitamine e minerali

Le carenze di vitamine e minerali possono causare:

  • Bassa conta ematica (anemia)

  • Tendenza alle ecchimosi

  • Formicolio di mani e piedi

Come viene diagnosticata la sindrome dell’intestino corto?

La diagnosi di sindrome dell’intestino corto si basa sui sintomi e sul fatto che il paziente ha subito l’asportazione di un lungo tratto di intestino tenue.

Come viene trattata la sindrome dell’intestino corto?

In caso di sindrome dell'intestino corto probabilmente sono necessari:

  • Farmaci per ridurre la diarrea

  • Pasti più piccoli e più frequenti, più ricchi di proteine e grassi e meno ricchi di carboidrati

  • Integratori alimentari, compresi vitamine, calcio e magnesio

  • Farmaci antiacidi per lo stomaco se questo inizia a produrre troppo acido

Se questi trattamenti non consentono comunque di tollerare i pasti, i medici possono:

  • Alimentare permanentemente il paziente attraverso una vena (cosiddetta NPT)

Talvolta, è possibile un trapianto dell’intestino tenue da donatore cadavere.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Malattia da reflusso gastroesofageo
Video
Malattia da reflusso gastroesofageo
Il tratto gastrointestinale, o GI, è composto da cavità orale, faringe, esofago, stomaco e...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE