Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
I fatti in Breve

Osteoartrite (OA)

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa apr 2020| Ultima modifica dei contenuti apr 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

L’artrite comprende un gruppo di malattie che causano dolore, gonfiore e arrossamento delle articolazioni. Esistono molti tipi diversi di artrite.

Che cos’è l’osteoartrite?

L’osteoartrite è il tipo più comune di artrite. Nell’osteoartrite, la cartilagine delle articolazioni si consuma.

  • L’osteoartrite esordisce spesso in persone di età compresa tra 40 e 50 anni e colpisce quasi tutti entro gli 80 anni d’età

  • Si possono manifestare dolore, gonfiore e rigidità articolare (soprattutto al mattino)

  • Il sovrappeso e un lavoro in cui si usano ripetutamente le stesse articolazioni aumentano il rischio di sviluppare l’osteoartrite relativamente presto

  • Per diagnosticare l’osteoartrite i medici esaminano i sintomi e le radiografie

  • L’osteoartrite viene trattata con esercizi, farmaci e, a volte, intervento chirurgico

Che cosa causa l’osteoartrite?

In genere, l’osteoartrite è causata dalle sollecitazioni cui è sottoposta un’articolazione e che ne consumano lentamente la cartilagine. La cartilagine è uno strato protettivo di tessuto liscio e duro che si trova sulle estremità delle ossa di ciascuna articolazione. La cartilagine costituisce un cuscinetto tra le ossa e consente loro di scivolare le une sulle altre senza frizioni:

  • quando la cartilagine è danneggiata, le ossa dell’articolazione cominciano a sfregare tra loro e si danneggiano

  • A causa dei danni alla cartilagine e all’osso, l’articolazione non riesce più a muoversi in modo fluido e a funzionare correttamente

Il rischio di osteoartrite aumenta se il paziente:

  • è una donna in età avanzata

  • è in sovrappeso

  • ha già un’articolazione lesionata

  • ha muscoli deboli o nervi danneggiati nelle gambe o nelle braccia

  • fa un lavoro che sovraccarica le articolazioni

  • ha familiari che soffrono di osteoartrite

Quali sono i sintomi dell’osteoartrite?

I sintomi comuni sono:

  • Dolore o dolorabilità profonda che peggiora quando si carica l’articolazione (ad esempio stando in piedi)

  • Rigidità delle articolazioni dopo aver dormito o essere stati fermi, che scompare entro 30 minuti dalla ripresa dei movimenti

  • Articolazioni non in grado di raddrizzarsi o piegarsi completamente

  • Articolazioni che sfregano, stridono o scricchiolano quando ci si muove

  • Gonfiore delle articolazioni delle dita delle mani

  • Articolazioni instabili e allentate

In genere, l’osteoartrite inizia in una o più articolazioni. Dopo l’insorgenza dei sintomi, peggiora lentamente. Molti soggetti con osteoartrite potrebbero non essere più in grado di fare le stesse cose che facevano in passato.

Come viene formulata la diagnosi di osteoartrite?

Il medico stabilisce la presenza di osteoartrite in base ai sintomi e ai risultati di un esame. Inoltre può ordinare:

  • Esami del sangue per escludere altre malattie

  • Analisi del liquido sinoviale, se l’articolazione è gonfia

Come viene trattata l’osteoartrite?

Gli obiettivi principali del trattamento sono:

  • Alleviare il dolore

  • Mantenere la flessibilità articolare

  • Mantenere la funzionalità e motilità delle articolazioni

I farmaci, assieme a esercizi e terapie, possono aiutare a migliorare i sintomi.

Farmaci

Il medico può raccomandare antidolorifici da banco, quali:

  • Paracetamolo

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per via orale

  • FANS in crema da applicare sulla cute

Il medico, inoltre, può prescrivere farmaci antidolorifici più potenti oppure farmaci, come i corticosteroidi, da iniettare nelle articolazioni dolenti e gonfie.

Esercizi

  • Esercizi giornalieri di stretching (come lo yoga)

  • Esercizi di rafforzamento (come il sollevamento pesi)

  • Esercizi aerobici a basso impatto (come camminare, nuoto o ciclismo)

  • Esercizi in acqua per evitare di caricare le articolazioni

Altri trattamenti

  • Terapia occupazionale (per aiutare a svolgere le attività quotidiane)

  • Supporti (come sedie con schienale dritto, ortesi o bastoni per camminare)

  • Impacchi freddi o caldi

  • Massaggio

  • Evitare letti e sedili troppo morbidi

Quando gli altri trattamenti non funzionano, il medico potrebbe consigliare un intervento chirurgico di sostituzione di un’articolazione fortemente danneggiata con una artificiale.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Disturbo ossessivo-compulsivo
Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è caratterizzato da ossessioni o compulsioni. Le ossessioni sono pensieri problematici, impulsi o immagini che occupano eccessivamente la mente. Le compulsioni (rituali) sono atti reali o mentali che le persone si sentono costrette a eseguire ripetutamente per ridurre l’ansia. Quale delle seguenti è la fascia di età durante la quale compare tipicamente per la prima volta il DOC?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE