honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Farmaci biologici generici

(Generic Biologics; Biosimilars)

Di

Daphne E. Smith Marsh

, PharmD, BC-ADM, CDE , College of Pharmacy, University of Illinois at Chicago

Ultima revisione/verifica completa apr 2020| Ultima modifica dei contenuti apr 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

I farmaci tradizionali, come gli antibiotici e i farmaci per la pressione sanguigna, sono detti agenti micromolecolari, perché il principio attivo è generalmente un’entità chimica singola e distinta.

I farmaci biologici sono prodotti complessi estratti da fonti biologiche (uomo, animali, microrganismi o lieviti). I biologici includono virus, geni, sangue e tessuti corporei, anticorpi, tossine o antitossine, vaccini e prodotti correlati utilizzati per trattare le patologie. Finora, non è ancora stato possibile sviluppare versioni generiche di questi prodotti a causa dei loro complessi requisiti di fabbricazione e della difficoltà di definirne l’esatta composizione.

La FDA statunitense richiede ai produttori di presentare un determinato prodotto per l’approvazione come farmaco biosimilare o intercambiabile, piuttosto che come generico equivalente. I biosimilari sono molto simili ai farmaci biologici di marca originali con cui vengono confrontati. Nei prodotti biosimilari sono consentite solo differenze minori e relative ai componenti clinicamente inattivi. Inoltre, i farmaci intercambiabili, devono presentare gli stessi benefici e rischi del biologico con nome commerciale originale. Zarzio è un farmaco biosimilare a filgrastim (un farmaco somministrato ai pazienti oncologici per mantenere costanti le conta dei globuli bianchi). Si tratta del primo farmaco approvato dalla FDA come prodotto biosimilare, non intercambiabile. Ciò significa che Zarzio può essere prescritto dal medico, ma non può essere sostituito (intercambiato) a filgrastim dal farmacista senza l’approvazione del medico che lo ha prescritto.

Continui sviluppi nell’ambito della ricerca scientifica possono consentire la creazione di prodotti biologici generici nei prossimi anni. Il vantaggio legato ai farmaci biologici generici per i produttori, le farmacie e i consumatori è la libera intercambiabilità e capacità di concorrenza reciproca nell’entrare a far parte dell’elenco dei farmaci di un ospedale o di un piano sanitario. La disponibilità di diversi marchi di prodotti biologici molto simili, come per l’epoetina, ormone che aumenta la conta eritrocitaria, non offre tutti i benefici dei prodotti genericamente equivalenti.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE