Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Classificazione e diagnosi delle malattie mentali

Di

Michael B. First

, MD, Columbia University

Ultima revisione/verifica completa mar 2020| Ultima modifica dei contenuti mar 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

Nel 1980 l’American Psychiatric Association ha pubblicato la terza edizione del Manuale di diagnostica e statistica dei disturbi mentali (DSM-III),il primo tentativo di approccio alla diagnosi di malattia mentale mediante definizioni e criteri standardizzati. L’ultima edizione, DSM-5,pubblicata nel 2013, presenta un sistema di classificazione che tenta di suddividere le malattie mentali in categorie diagnostiche sulla base della descrizione dei sintomi (ossia le modalità espressive e comportamentali dei soggetti come riflesso dei loro pensieri ed emozioni) e sul decorso della malattia.

La Classificazione internazionale delle malattie, 10a revisione, (ICD-10), pubblicata per la prima volta dall’Organizzazione mondiale della sanità nel 1992, utilizza categorie diagnostiche simili a quelle del DSM-5.Tale somiglianza indica che le diagnosi di determinate malattie mentali stanno diventando più uniformi e standardizzate in tutto il mondo.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Trattamento della malattia mentale
La maggior parte delle procedure terapeutiche per i disturbi mentali può essere classificata come somatica o psicoterapeutica. Quale delle seguenti opzioni è un esempio di trattamento psicoterapeutico?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE