Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Disturbo narcisistico della personalità

Di

Andrew Skodol

, MD, University of Arizona College of Medicine

Ultima revisione/verifica completa gen 2020| Ultima modifica dei contenuti gen 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve

Il disturbo narcisistico della personalità è caratterizzato da uno schema pervasivo di senso di superiorità (megalomania), bisogno di ammirazione e mancanza di empatia.

  • I soggetti con disturbo narcisistico della personalità sovrastimano le loro capacità, esagerano i loro risultati e tendono a sottostimare le capacità degli altri.

  • La diagnosi di disturbo narcisistico della personalità viene formulata in base a sintomi specifici, come un senso esagerato e infondato di importanza e talenti posseduti, bisogno di essere ammirati incondizionatamente e senso di autorità.

  • Può essere d’aiuto la psicoterapia incentrata sui conflitti di fondo.

I disturbi della personalità sono caratterizzati da persistenti schemi di pensiero, percezione, reazione e da modi di relazionarsi che provocano nel soggetto notevole sofferenza e/o compromettono le sue capacità funzionali.

I soggetti con disturbo narcisistico della personalità hanno una distorsione esagerata dell’autostima (definita megalomania). Hanno anche problemi di autostima. Per rinforzare il loro senso di superiorità e autostima, fanno quanto segue:

  • Si legano a persone speciali

  • Diventano parte di istituzioni superiori

  • Svalutano gli altri

Vogliono essere lodati.

Le stime di quanto sia comune il disturbo narcisistico della personalità variano, ma probabilmente interessa fino al 6% della popolazione generale. È più diffuso fra gli uomini.

Spesso sono presenti anche altri disturbi. Includono uno o più dei seguenti problemi:

Cause

Geni e fattori ambientali possono contribuire allo sviluppo del disturbo narcisistico della personalità. Una teoria suggerisce che chi li ha accuditi possa aver interagito col bambino in modo da non aiutarlo a sviluppare un senso stabile di sé. Ad esempio, possono averlo criticato o lodato e ammirato troppo, oppure essere stati troppo indulgenti verso il bambino.

Alcuni soggetti con disturbo narcisistico della personalità hanno doni o talenti speciali e iniziano ad associare l’immagine e il senso di sé con l’ammirazione e la stima degli altri.

Sintomi

Megalomania

I soggetti con disturbo narcisistico della personalità sovrastimano le loro capacità ed esagerano i loro risultati (definita megalomania). Pensano di essere migliori degli altri, unici, o speciali. Quando sovrastimano il loro valore e i loro risultati, spesso sottostimano il valore e i risultati altrui.

Fantasie di unicità

I soggetti con questo disturbo sono dominati da fantasie di grandi risultati: di essere ammirati per l’eccezionale intelligenza o bellezza, di avere prestigio e influenza, o di vivere un grande amore. Pensano di doversi legare solo a persone altrettanto speciali e talentuose, non a persone ordinarie. Usano questa associazione a persone straordinarie per sostenere e aumentare la loro autostima.

Bisogno di ammirazione

Dal momento che i soggetti con disturbo narcisistico della personalità hanno bisogno di essere oltremodo ammirati, la loro autostima dipende da quanto gli altri pensino bene di loro. Quindi, di solito la loro autostima è estremamente fragile. Sono spesso attenti a ciò che gli altri pensano di loro e valutano i progressi fatti.

I soggetti con disturbo narcisistico della personalità sono sensibili e infastiditi dalle critiche degli altri e dai fallimenti, che li fanno sentire umiliati e sconfitti. Possono rispondere con rabbia o in modo sprezzante, oppure contrattaccare spietatamente. Oppure, possono ritirarsi o accettare apparentemente la situazione, nello sforzo di proteggere il loro senso di importanza. Possono evitare le situazioni in cui possono fallire.

Diagnosi

  • Valutazione di un medico basata su determinati criteri

Di solito, la diagnosi dei disturbi della personalità si formula sulla base dei criteri del Manuale di diagnostica e statistica dei disturbi mentali, quinta edizione (DSM-5), pubblicata dall’American Psychiatric Association.

Per formulare la diagnosi di disturbo narcisistico della personalità, i soggetti devono presentare persistentemente una distorsione esagerata dell’autostima, bisogno di ammirazione e mancanza di empatia, come dimostrato da almeno cinque dei problemi seguenti:

  • Possono avere un senso esagerato e infondato di importanza e talenti posseduti (megalomania).

  • Sono dominati da fantasie di risultati illimitati, influenza, potere, intelligenza, bellezza, o amore perfetto.

  • Ritengono di essere speciali e unici e di doversi legare solo a persone di altissimo livello.

  • Hanno bisogno di essere ammirati incondizionatamente.

  • Pensano che tutto gli sia dovuto.

  • Sfruttano gli altri per raggiungere i propri obiettivi.

  • Mancano di empatia.

  • Invidiano gli altri e pensano che gli altri provino invidia per loro.

  • Sono arroganti e altezzosi.

Inoltre, i sintomi devono aver avuto inizio entro la prima età adulta.

Trattamento

  • Psicoterapia

Il trattamento generale del disturbo narcisistico della personalità è uguale a quello per gli altri disturbi della personalità.

La psicoterapia psicodinamica può essere efficace. Questo tipo di psicoterapia si concentra sui conflitti di fondo.

Alcuni approcci sviluppato per il disturbo borderline della personalità possono essere adattati e utilizzati per trattare i soggetti con disturbo narcisistico della personalità. Tra questi troviamo:

Questi approcci si concentrano sulle alterazioni nei modi in cui i soggetti vivono emotivamente se stessi e gli altri.

Per i soggetti con disturbo narcisistico della personalità è possibile ricorrere alla terapia cognitivo-comportamentale. Il loro bisogno di elogi può consentire al terapeuta di plasmare il loro comportamento.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Disturbo ciclotimico
Nelle persone affette dal disturbo ciclotimico, episodi di esaltazione (ipomania) relativamente lievi e brevi si alternano a episodi di tristezza (depressione) lievi e brevi. Quale delle seguenti affermazioni riguardo al disturbo ciclotimico è corretta?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE