Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Anemia associata a malattie croniche

(Anemia of Chronic Inflammation)

Di

Evan M. Braunstein

, MD, PhD, Johns Hopkins University School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa set 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

Nell’anemia associata a malattie croniche, l’infiammazione provocata da una malattia cronica rallenta la produzione di globuli rossi, riducendone talvolta la sopravvivenza.

(Vedere anche Panoramica sull’anemia.)

Una malattia cronica ha una durata di almeno 3 mesi. L’anemia associata a malattie croniche è il secondo tipo di anemia più comune a livello mondiale.

Le malattie croniche spesso causano anemia, specialmente negli anziani. Condizioni come infezioni, malattie autoimmuni (specialmente l’artrite reumatoide), disturbi renali e il cancro sono molto spesso causa di anemia associata a malattie croniche. Una malattia cronica può provocare anemia in tre modi:

  • Soppressione della produzione di globuli rossi nel midollo osseo

  • Riduzione della durata della vita dei globuli rossi

  • Uso patologico del ferro da parte dell’organismo

Dato che la soppressione della produzione di globuli rossi in genere non è grave, l’anemia si sviluppa lentamente e si manifesta solo dopo un certo tempo.

In caso di utilizzo patologico del ferro da parte dell’organismo il midollo osseo non è in grado di usare il ferro immagazzinato per creare nuovi globuli rossi.

A causa del suo lento sviluppo e della modesta entità, generalmente l’anemia associata a malattie croniche provoca pochi sintomi o è asintomatica. La forma sintomatica, in genere, è correlata alla malattia cronica di base invece che all’anemia.

Diagnosi

  • esami del sangue

Non esistono esami di laboratorio specifici per diagnosticare l’anemia associata a malattie croniche, pertanto la diagnosi viene in genere formulata escludendo altre cause. In coloro che soffrono di disturbi notoriamente causa di anemia associata a malattie croniche, i medici possono eseguire esami del sangue per diagnosticare il disturbo alla base dell’anemia.

Trattamento

  • Trattamento della malattia causa dell’anemia

  • Talvolta farmaci per stimolare la produzione di globuli rossi

Poiché non esiste un trattamento specifico per questo tipo di anemia, si deve trattare la patologia cronica che ne è la causa. Qualora la malattia scatenante l’anemia non risponda al trattamento, è possibile somministrare eritropoietina o darbepoetina, farmaci che stimolano la produzione di globuli rossi da parte del midollo osseo. Gli integratori di ferro sono solitamente somministrati usando eritropoietina o darbepoetina per assicurarsi che l’organismo reagisca in modo appropriato a questi farmaci. L’assunzione di ferro o vitamine supplementari è efficace qualora non si ricorra a eritropoietina o darbepoetina.

Nei rari casi di anemia grave, può essere di aiuto la trasfusione.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Esame del midollo osseo
Talvolta deve essere esaminato un campione di midollo osseo. Per ottenere un campione di midollo osseo, il medico inserisce un ago nell’osso e preleva una piccola quantità di midollo. Il campione viene quindi esaminato con il microscopio e analizzato. Quale delle seguenti opzioni risulta difficile da attuare usando un campione di midollo osseo?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE