Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Panoramica sui tumori

Di

Robert Peter Gale

, MD, PhD, Imperial College London

Ultima revisione/verifica completa set 2020| Ultima modifica dei contenuti set 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
Risorse sull’argomento

Un tumore è una crescita anomala di cellule (normalmente originate da una singola cellula anomala). Le cellule hanno perso i loro normali meccanismi di controllo e diventano quindi in grado di moltiplicarsi continuamente, invadere i tessuti adiacenti, migrare in parti distanti dell’organismo e stimolare la crescita di nuovi vasi sanguigni da cui derivare sostanze nutritive. Le cellule cancerose (maligne) possono svilupparsi da qualsiasi tessuto all’interno dell’organismo.

Crescendo e moltiplicandosi, formano una massa di tessuto canceroso, definita tumore, che invade e distrugge i tessuti sani circostanti. Il termine tumore si riferisce a una formazione o massa anomala. I tumori possono essere benigni o maligni. Le cellule cancerose possono diffondersi (metastatizzare) dalla sede primaria (iniziale) a tutto l’organismo.

Tipi di tumori

I tessuti cancerosi maligni si possono distinguere in tumori del sangue e dei tessuti che formano il sangue (leucemie e linfomi) e in tumori “solidi” (una massa solida di cellule), spesso definiti tumore. I tumori cancerosi solidi possono essere carcinomi o sarcomi. Tumori specifici possono essere ulteriormente classificati in base all’organo in cui si sviluppano originariamente e al tipo di cellula in cui hanno origine ad esempio, il carcinoma a cellule squamose della pelle.

I carcinomi sono tumori delle cellule che ricoprono la pelle, i polmoni, il tratto digerente e gli organi interni. Esempi di carcinomi sono il tumore della cute, del polmone, del colon, dello stomaco, della mammella, della prostata e della tiroide. Tipicamente, i carcinomi insorgono più frequentemente negli anziani rispetto ai giovani.

I sarcomi sono tumori delle cellule del mesoderma. Le cellule del mesoderma formano di norma i muscoli, i vasi sanguigni, le ossa e il tessuto connettivo. Esempi di sarcomi sono il leiomiosarcoma (tumore della muscolatura liscia presente nella parete degli organi digerenti) e l’osteosarcoma (tumore delle ossa). Tipicamente, i sarcomi sono più frequenti nei giovani che negli anziani.

Tabella
icon

Terminologia oncologica

I seguenti termini sono spesso utilizzati quando si parla di tumore:

  • Aggressività: il grado (o velocità) di sviluppo e di diffusione di un tumore

  • Anaplasia: mancanza di differenziazione delle cellule tumorali. Vale a dire che le cellule non assomigliano alle cellule sane dello stesso tipo di tessuto. I tumori anaplastici sono normalmente molto aggressivi

  • Benigno: non canceroso. I tumori benigni non invadono i tessuti adiacenti né si diffondono in sedi distanti attraverso il flusso ematico o il sistema linfatico Panoramica sulle malattie linfatiche Il sistema linfatico è una parte importante del sistema immunitario. Include organi, come timo, midollo osseo, milza, tonsille, appendice e le placche di Peyer nell'intestino tenue che producono... maggiori informazioni Panoramica sulle malattie linfatiche (metastatizzazione). Tuttavia, un tumore benigno può comunque crescere in sede e causare problemi da pressione sui tessuti circostanti.

  • Cancerogeno: agente che provoca il tumore

  • Carcinoma in situ: cellule cancerose ancora delimitate all’interno del tessuto in cui hanno iniziato a crescere e che non si sono ancora diffuse nel tessuto sano circostante o in altre parti dell’organismo.

  • Guarigione: eliminazione completa del tumore specifico che non si ripresenterà

  • Differenziazione: misura in cui le cellule tumorali sono maturate, hanno cessato di moltiplicarsi e hanno assunto le funzioni delle cellule sane fino a non avere più l’aspetto di cellule primitive in rapida moltiplicazione

  • Grado: grado di anomalia dell’aspetto delle cellule tumorali all’esame microscopico, per cui le cellule particolarmente anomale sono le più aggressive

  • Invasione: capacità di un tumore di crescere e distruggere i tessuti circostanti

  • Maligno: cellule cancerose che possono invadere i tessuti adiacenti e diffondersi anche in altre parti del corpo

  • Trasformazione maligna: complesso processo attraverso il quale le cellule cancerose si sviluppano dalle cellule sane

  • Metastasi: cellule cancerose che si sono diffuse in una sede completamente nuova

  • Neoplasia: termine generico usato per un tumore, benigno e maligno

  • Ricorrenza (recidiva): ricomparsa dopo il trattamento di cellule cancerose, nella sede iniziale oppure in forma di metastasi (diffusione)

  • Remissione: assenza completa di tumore dopo il trattamento, sebbene vi possa ancora essere il tumore nel corpo

  • Stadio: misura dell’estensione del tumore

  • Tasso di sopravvivenza: percentuale di persone che sopravvive per un determinato periodo dopo il trattamento (per esempio, il tasso di sopravvivenza a 5 anni è la percentuale di persone sopravvissute dopo 5 anni)

  • Tumore: formazione o massa anomala

Sapevate che...

  • Il suffisso -oma indica gonfiore, crescita o tumore. La prima parte del termine si riferisce a ciò di cui è costituito il gonfiore o la crescita. Ad esempio, un meningioma è un tumore che si sviluppa nel rivestimento del cervello o del midollo spinale (le meningi). Molti nomi di tumori terminano in “-oma”, ma non tutti gli “-omi” sono tumori. Un ematoma è un gonfiore causato da una raccolta di sangue (ema).

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Sindromi paraneoplastiche
Quale delle seguenti opzioni NON è causata da una sindrome paraneoplastica?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE