Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Panoramica sui tumori

Di

Robert Peter Gale

, MD, PhD, Imperial College London

Ultima revisione/verifica completa lug 2018| Ultima modifica dei contenuti ago 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Un tumore è una crescita anomala di cellule (normalmente originate da una singola cellula anomala). Le cellule hanno perso i loro normali meccanismi di controllo e diventano quindi in grado di moltiplicarsi continuamente, invadere i tessuti adiacenti, migrare in parti distanti dell’organismo e stimolare la crescita di nuovi vasi sanguigni da cui derivare sostanze nutritive. Le cellule cancerose (maligne) possono svilupparsi da qualsiasi tessuto all’interno dell’organismo.

Crescendo e moltiplicandosi, formano una massa di tessuto canceroso, definita tumore, che invade e distrugge i tessuti sani circostanti. Il termine tumore si riferisce a una formazione o massa anomala. I tumori possono essere benigni o maligni. Le cellule cancerose possono diffondersi (metastatizzare) dalla sede primaria (iniziale) a tutto l’organismo.

Tipi di cancro

I tessuti cancerosi maligni si possono distinguere in tumori del sangue e dei tessuti che formano il sangue (leucemie e linfomi) e in tumori “solidi” (una massa solida di cellule), spesso definiti cancro. I cancri possono essere carcinomi o sarcomi.

Le leucemie e i linfomi sono i tumori del sangue e dei tessuti che formano il sangue (emopoietici) e delle cellule del sistema immunitario. Le leucemie originano da cellule emopoietiche soppiantando le cellule sanguigne sane nel midollo osseo. Le cellule tumorali dei linfomi ingrossano i linfonodi, producendo ampie masse in corrispondenza di ascelle, inguine, addome o torace.

I carcinomi sono tumori delle cellule che ricoprono la pelle, i polmoni, il tratto digerente e gli organi interni. Esempi di carcinomi sono il tumore della pelle, del polmone, del colon, dello stomaco, della mammella, della prostata e della tiroide. Tipicamente, i carcinomi insorgono più frequentemente negli anziani rispetto ai giovani.

I sarcomi sono tumori delle cellule del mesoderma. Le cellule del mesoderma formano di norma i muscoli, i vasi sanguigni, le ossa e il tessuto connettivo. Esempi di sarcomi sono il leiomiosarcoma (tumore della muscolatura liscia presente nella parete degli organi digerenti) e l’osteosarcoma (tumore delle ossa). Tipicamente, i sarcomi sono più frequenti nei giovani che negli anziani.

Tabella
icon

Tumori più comuni negli uomini e nelle donne*

Gruppo

Cancro

Uomini

Donne

*I tipi di tumore più comuni si trovano in cima all’elenco e la frequenza diminuisce man mano che si scende nell’elenco. L’ordine si basa sulle stime del 2018 della American Cancer Society. Il tumore della pelle è probabilmente quello più frequente sia negli uomini che nelle donne, ma viene richiesto di segnalare solo un tipo di tumore della pelle: il melanoma. La frequenza degli altri tipi è meno chiara. Pertanto, le cifre relative agli altri tipi di tumori della pelle sono incomplete e di solito vengono escluse dalle statistiche.

Terminologia oncologica

I seguenti termini sono spesso utilizzati quando si parla di cancro:

  • Aggressività: il grado (o velocità) di sviluppo e di diffusione di un tumore

  • Anaplasia: mancanza di differenziazione delle cellule tumorali. Vale a dire che le cellule non assomigliano alle cellule sane dello stesso tipo di tessuto. I tumori anaplastici sono normalmente molto aggressivi

  • Benigno: non canceroso. I tumori benigni non invadono i tessuti adiacenti né si diffondono in sedi distanti attraverso il flusso ematico o il sistema linfatico (metastatizzazione). Tuttavia, un tumore benigno può comunque crescere in sede e causare problemi da pressione sui tessuti circostanti.

  • Cancerogeno: agente che provoca il tumore

  • Carcinoma in situ: cellule cancerose ancora delimitate all’interno del tessuto in cui hanno iniziato a crescere e che non si sono ancora diffuse nel tessuto sano circostante o in altre parti dell’organismo.

  • Guarigione: eliminazione completa del tumore specifico che non si ripresenterà

  • Differenziazione: misura in cui le cellule tumorali sono maturate, hanno cessato di moltiplicarsi e hanno assunto le funzioni delle cellule sane fino a non avere più l’aspetto di cellule primitive in rapida moltiplicazione

  • Grado: grado di anomalia dell’aspetto delle cellule tumorali all’esame microscopico, per cui le cellule particolarmente anomale sono le più aggressive

  • Invasione: capacità di un tumore di crescere e distruggere i tessuti circostanti

  • Maligno: cellule cancerose che possono invadere i tessuti adiacenti e diffondersi anche in altre parti del corpo

  • Trasformazione maligna: complesso processo attraverso il quale le cellule cancerose si sviluppano dalle cellule sane

  • Metastasi: cellule cancerose che si sono diffuse in una sede completamente nuova

  • Neoplasia: termine generico usato per un tumore, benigno e maligno

  • Ricorrenza (recidiva): ricomparsa dopo il trattamento di cellule cancerose, nella sede iniziale oppure in forma di metastasi (diffusione)

  • Remissione: assenza completa di tumore dopo il trattamento, sebbene vi possa ancora essere il tumore nel corpo

  • Stadio: misura dell’estensione del tumore

  • Tasso di sopravvivenza: percentuale di persone che sopravvive per un determinato periodo dopo il trattamento (per esempio, il tasso di sopravvivenza a 5 anni è la percentuale di persone sopravvissute dopo 5 anni)

  • Tumore: formazione o massa anomala

Sapevate che...

  • Il suffisso -oma indica gonfiore, crescita o tumore. La prima parte del termine si riferisce a ciò di cui è costituito il gonfiore o la crescita. Ad esempio, un meningioma è un tumore che si sviluppa nel rivestimento del cervello o del midollo spinale (le meningi). Molti nomi di cancro terminano in “-oma”, ma non tutti gli “-omi” sono tumori. Un ematoma è un gonfiore causato da una raccolta di sangue (ema).

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Radioterapia con fasci ad intensità modulata
Video
Radioterapia con fasci ad intensità modulata
La radioterapia con fasci ad intensità modulata (intensity modulated radiation therapy, IMRT)...
Panoramica sui tumori
Video
Panoramica sui tumori

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE