Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Agenti incendiari di guerra chimica e fluoruro di idrogeno

Di

James M. Madsen

, MD, MPH, U.S. Army Medical Research Institute of Chemical Defense (USAMRICD)

Ultima modifica dei contenuti mag 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Gli agenti incendiari militari sono progettati per illuminare il campo di battaglia, per appiccare il fuoco, per creare fumo per celare il terreno e il personale, o per una combinazione di tali effetti. Tali agenti includono la benzina addensata (napalm), la termite, il fosforo bianco, e il magnesio. Hanno effetti fisici (p. es., ustioni) piuttosto che gli effetti principalmente chimici degli agenti di guerra chimica.

L'acido fluoridrico (HF), utilizzato nell'industria e in altre applicazioni, è spesso confuso con l'acido cloridrico; per questo motivo, si raccomanda che venga indicato come fluoruro di idrogeno. Uno qualsiasi di questi composti può creare vittime di massa.

Il napalm ha una consistenza gelatinosa; gli altri agenti incendiari sono generalmente preparati come armi in forma di solidi polverizzati. L'acido fluoridrico può esistere a temperatura ambiente sotto forma di liquido o vapore. Le più comuni vie di esposizione sono per via percutanea, oculare, e inalatoria.

Fisiopatologia

Gli agenti incendiari causano ustioni termiche. Alcuni di essi possono essere utilizzati in proiettili esplosivi che generano schegge che possono penetrare nel tessuto. Il fosforo bianco può continuare a bruciare sulla pelle o sui vestiti fintanto che ha accesso all'aria, e poiché il magnesio brucia sotto l'acqua, esso continua a bruciare all'interno del tessuto. Il fosforo bianco è tossico e può anche causare effetti sistemici, a causa del disaccoppiamento della fosforilazione ossidativa negli epatociti, iperfosfatemia, ipocalcemia (a causa del legame del calcio al fosforo), lesioni renali, e iperkaliemia (a causa dell'ipocalcemia o del danno renale).

L'acido fluoridrico penetra in profondità e rapidamente nel tessuto esposto ma genera ioni idrogeno in modo relativamente lento. Il fluoruro rilasciato dalla dissociazione del fluoruro di idrogeno si lega avidamente a calcio e magnesio e può produrre effetti sistemici a causa di ipocalcemia, ipomagnesiemia, e iperkaliemia; possono verificarsi coagulopatia e aritmie cardiache fatali.

Sintomatologia

Le ustioni termiche dovute ad agenti incendiari hanno manifestazioni simili a quelle di altre ustioni termiche.

L'insorgenza del dolore dopo l'esposizione all'acido fluoridrico dipende dalla concentrazione di acido fluoridrico; il dolore può apparire nel giro di un'ora, ma si verifica in genere dopo 2 o 3 h. Tuttavia, una volta che si verifica il dolore, è spesso profondo e intenso. La cute interessata è eritematosa, ma non sembra tanto gravemente colpita quanto l'intensità del dolore suggerirebbe.

Diagnosi

  • Valutazione clinica

La maggior parte delle ustioni da agenti incendiari è immediatamente evidente. Tuttavia, le ustioni causate da basse concentrazioni di acido fluoridrico possono apparire ingannevolmente innocue, e si deve mantenere un alto indice di sospetto per eventuali lesioni dei tessuti profondi e tossicità sistemica. Le ustioni da fosforo bianco possono emettere luce o fumo se esposte all'aria.

Smistamento

Il triage delle ustioni di natura incendiaria deve avvenire come per le ustioni termiche.

Le ustioni da acido fluoridrico devono avere una priorità più alta di quella che il loro aspetto altrimenti indicherebbe; i pazienti esposti su ampie superfici devono avere priorità immediata a causa del pericolo di tossicità sistemica.

Trattamento

  • Trattare come le ustioni termiche

  • Nel caso di esposizioni a acido fluoridrico, somministrare calcio topicamente e talvolta per via sistemica

Vedi Ustioni per la gestione generale delle ustioni termiche.

Per le ustioni da fosforo bianco, le zone colpite sono inondate di acqua o coperte per evitare l'esposizione all'aria. Le particelle di fosforo bianco devono essere rimosse meccanicamente (spesso aderiscono saldamente alla pelle) e messe in acqua. Le tracce di fumo possono essere dei buoni indicatori della localizzazione di piccole particelle. Si può usare una soluzione di bicarbonato per bagnare le ustioni e inumidire i bendaggi delle ustioni, mentre il solfato rameico (CuSO4) non è più consigliato per questo tipo di ustioni.

Il Mg reagisce con l'acqua generando gas altamente infiammabili e con il diossido di carbonio producendo ossido di magnesio e carbonio. Le particelle di Mg che bruciano o fanno fumo sulla pelle o sottocute devono essere rimosse nel più breve tempo possibile. Se non si possono rimuovere tutte le particelle in una sola volta (p. es., a causa del numero di ferite), si può usare dell'olio per coprire le ferite finché la rimozione può essere eseguita.

I pazienti esposti all'acido fluoridrico devono essere decontaminati immediatamente con abbondanti lavaggi con acqua; i prodotti topici di decontaminazione della pelle (come l'RSDL®) non sono stati testati in pazienti con esposizioni cutanee all'acido fluoridrico. Tuttavia, poiché l'acido fluoridrico penetra rapidamente, significativi effetti locali e sistemici possono manifestarsi anche dopo un'accurata decontaminazione. Si applica una pasta al calcio gluconato o calcio carbonato localmente sulle ustioni. Talvolta si somministra anche un'iniezione locale di calcio gluconato al 10%; alcuni medici somministrano il calcio gluconato per via intrarteriosa. I pazienti con esposizione significativa sono ricoverati in ospedale per essere sottoposti a monitoraggio cardiaco e trattamento con CaCl o calcio gluconato (vedi tabella Sintomi e terapia di intossicazioni specifiche).

Le opinioni espresse in questo capitolo sono quelle dell'autore e non riflettono la politica ufficiale del Department of Army, Department of Defense, o del governo degli Stati Uniti.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come eseguire una toracostomia con ago
Video
Come eseguire una toracostomia con ago
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema muscolo-scheletrico del ginocchio
Modello 3D
Sistema muscolo-scheletrico del ginocchio

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE