Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Scivolamento dell'epifisi prossimale del femore

Di

Frank Pessler

, MD, PhD, Hannover, Germany

Ultima modifica dei contenuti mar 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

Lo scivolamento dell'epifisi prossimale del femore è dovuto a un movimento del collo femorale verso l'alto e in avanti sull'epifisi femorale.

La dislocazione dell'epifisi della testa femorale di solito si verifica nella prima adolescenza e colpisce soprattutto i ragazzi. L'obesità è un fattore di rischio significativo. Contribuiscono anche fattori genetici. Le atassie spinocerebellari è bilaterali in un quinto dei pazienti e le atassie spinocerebellari monolaterali diventano bilaterali in fino a due terzi dei pazienti. La causa esatta dello scivolamento dell'epifisi prossimale del femore è sconosciuta ma probabilmente è collegata all'indebolimento della fisi (cartilagine di accrescimento) dovuto a traumi, cambiamenti ormonali, flogosi, o trazioni importanti a causa dell'obesità.

Sintomatologia

L'esordio di solito è insidioso e i sintomi dello scivolamento dell'epifisi prossimale del femore sono correlati con il grado di lussazione. Il primo sintomo di scivolamento dell'epifisi prossimale del femore può essere rappresentato dalla rigidità dell'anca, che migliora con il riposo; seguono la comparsa di un'andatura claudicante e poi il dolore all'anca che si irradia sulla superficie antero-mediale della coscia fino al ginocchio. Fino al 15% dei pazienti si presenta con un'infezione del ginocchio o della coscia, e il vero problema (l'anca) può passare inosservato finché la lussazione non peggiora. Un esame obiettivo precoce dell'anca può non rilevare né dolorabilità né limitazioni dei movimenti.

Negli stadi più avanzati si può rilevare dolorabilità nel mobilizzare l'anca interessata con limitazione della flessione, dell'abduzione e della rotazione mediale; dolore al ginocchio senza segni d'interessamento specifici; e un'andatura claudicante o una deambulazione di Trendelenburg. La gamba interessata è ruotata esternamente. Se la circolazione del sangue nella zona interessata è compromessa si possono verificare necrosi avascolare e schiacciamento dell'epifisi.

Diagnosi

  • RX standard

  • A volte RM o ecografia

Poiché il trattamento della dislocazione avanzata è difficoltoso, la diagnosi precoce dello scivolamento dell'epifisi prossimale del femore è fondamentale. Si devono effettuare esami RX di entrambe le anche, con proiezioni anteroposteriore e a zampe di rana laterali. La RX mostra un allargamento della linea epifisaria o una lussazione posteroinferiore della testa del femore. Per aiutare a determinare lo spostamento, si tracciano le linee di Klein sulla RX, sul bordo superiore del collo femorale. La testa del femore sarà al di sotto della linea Klein sul lato interessato, mentre una porzione significativa della testa del femore sarà sopra la linea Klein sul lato non alterato.

Anche l'ecografia e la RM sono utili, specialmente se le RX sono normali.

Trattamento

  • Riparazione chirurgica

Le atassie spinocerebellari normalmente progrediscono; richiede l'intervento chirurgico non appena è diagnosticata. I pazienti non devono caricare il peso sulla gamba interessata fino a quando l'atassie spinocerebellari non sia stata esclusa o trattata. La terapia chirurgica consiste nella fissazione con viti attraverso l'epifisi.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come effettuare la rianimazione neonatale
Video
Come effettuare la rianimazione neonatale
Modelli 3D
Vedi Tutto
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro
Modello 3D
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE