Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Come inserire una cannula rinofaringea

Di

Dorothy Habrat

, DO, Department of Emergency Medicine, University of New Mexico School of Medicine

Last full review/revision August 2019 by Dorothy Habrat, DO

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

Le cannule rinofaringee sono tubi flessibili con un'estremità svasata (da cui il loro sinonimo: trombe nasali) e l'altra estremità smussata, che vengono inserite, partendo dall'estremità smussata, nella faringe passando per le narici.

Le cannule faringee (sia nasofaringee che orofaringee) sono un componente della gestione preliminare delle vie aeree superiori per i pazienti con apnea o grave insufficienza ventilatoria, che comprende anche

  • Posizionamento corretto del paziente

  • Manovre manuali alla mascella

L'obiettivo di tutti questi metodi è quello di liberare l'ostruzione delle vie aeree superiori causata dal rilassamento della lingua, che si trova sulla parete faringea posteriore.

Indicazioni

  • Pazienti che respirano spontaneamente con ostruzione dei tessuti molli delle vie aeree superiori

  • A volte, per la dilatazione e l'anestesia del passaggio nasale per preparare l'intubazione nasotracheale

Le cannule rinofaringee sono meglio tollerate, e sono preferite rispetto alle cannule orofaringee per i pazienti che sono obnubilati ma con riflesso faringeo intatto.

Le cannule rinofaringee possono essere utilizzate in alcune situazioni in cui non si possono utilizzare le cannule orofaringee, p. es., nel trauma orale o nel trisma (restrizione dell'apertura della bocca che comprende lo spasmo dei muscoli della masticazione).

Le cannule rinofaringee possono anche aiutare a facilitare la ventilazione con maschera dotata di pallone con valvola.

Controindicazioni

Controindicazioni assolute:

  • Sospetta frattura della lamina cribrosa (cranio basilare)

È stato riportato, ma è raro, il passaggio della cannula rinofaringea nella volta cranica attraverso una lamina cribrosa danneggiata.

Controindicazioni relative:

  • Trauma nasale significativo

Complicanze

Le complicanze comprendono

  • Epistassi

  • Imbottigliamento e possibilità di vomito e aspirazione in pazienti coscienti

  • Sinusite

Attrezzatura

  • Guanti, maschera e camice

  • Asciugamani, lenzuola, o, se necessario, dispositivi commerciali per mettere il collo e la testa in posizione di sniffing

  • Varie dimensioni delle cannule rinofaringee

  • Gel idrosolubile o crema anestetica

  • Apparecchi di aspirazione e catetere Yankauer; pinza di Magill (se necessaria per rimuovere corpi estranei facilmente accessibili e per far sì che il paziente non abbia nessun riflesso faringeo), per liberare la faringe se necessario

  • Sondino nasogastrico, per alleviare l'insufflazione gastrica secondo necessità

Considerazioni aggiuntive

  • Due cannule, una per ciascuna narice, possono essere utilizzate per migliorare l'ossigenazione e la ventilazione.

  • Una cannula orofaringea può essere utilizzata in concomitanza con le cannule rinofaringee.

  • Le cannule rinofaringee possono, di solito, essere utilizzate anche con gravi lesioni facciali.

  • Sebbene siano talvolta utilizzati vasocostrittori topici e/o anestetici, nessuna evidenza indica che riducano le complicanze o il dolore.

Posizionamento

La posizione di sniffing, solo in assenza di lesioni del rachide cervicale:

  • Posizionare il paziente supino sulla barella.

  • Allineare le vie aeree superiori per un passaggio d'aria ottimale ponendo il paziente in una corretta posizione di sniffing. La corretta posizione di sniffing allinea il canale uditivo esterno con il piatto sternale. Per raggiungere la posizione di sniffing, può essere necessario posizionare asciugamani piegati o altri materiali sotto la testa, il collo o le spalle, in modo che il collo sia flesso sul corpo e la testa sia estesa sul collo. Nei pazienti obesi, possono essere necessari molti asciugamani piegati o un dispositivo commerciale con rampa per sollevare sufficientemente le spalle e il collo. Nei bambini, l'imbottitura è solitamente necessaria dietro le spalle per accogliere l'occipite ingrossato.

Posizionamento della testa e del collo per l'apertura delle vie aeree: posizione di sniffing

A: la testa è sulla barella; le vie aeree sono ristrette. B: L'orecchio e il piatto sternale sono allineati, con la faccia parallela al soffitto (nella posizione di sniffing), aprendo le vie aeree. Adattato da Levitan RM, Kinkle WC: The airway Cam Pocket Guide to Intubation, ed. 2. Wayne (PA), Airway Cam Technologies, 2007. 

Posizionamento della testa e del collo per l'apertura delle vie aeree: posizione di sniffing

Se la lesione del rachide cervicale è una possibilità:

  • Posizionare il paziente supino o leggermente inclinato sulla barella.

  • Evitare di muovere il collo e utilizzare solo la manovra di sublussazione della mandibola o il sollevamento del mento senza l'inclinazione della testa, per facilitare manualmente l'apertura delle vie aeree superiori.

Aspetti di anatomia rilevanti

  • L'allineamento del canale uditivo esterno con il piatto sternale può aiutare ad aprire le vie aeree superiori e a stabilire la posizione migliore per visualizzare le vie aeree se l'intubazione endotracheale diventa necessaria.

  • Il grado di elevazione della testa che meglio allinea l'orecchio e il piatto sternale varia (p. es., nessuno nei bambini con occipiti ampi, un ampio grado nei pazienti obesi).

Descrizione passo dopo passo della procedura

  • Se necessario, eliminare dall'orofaringe le secrezioni ostruttive, il vomito o il materiale estraneo.

  • Determinare la dimensione appropriata delle vie aeree. Quando tenuta contro il lato del viso, una cannula di dimensioni corrette si estenderà dalla punta del naso al trago dell'orecchio. Misurare la lunghezza della cannula per assicurarsi che non causi ostruzione.

  • Aprire le narici per rivelare il passaggio nasale. Ispezionare entrambe le narici per determinare quale lato è più largo.

  • Lubrificare le cannule rinofaringee con un lubrificante idrosolubile o una crema anestetica come il gel di lidocaina.

  • Inserire la cannula in posizione posteriore (non cefalica), parallelamente al pavimento della cavità nasale, con la smussatura della punta rivolta verso il setto nasale (ossia, con l'estremità appuntita laterale e l'estremità aperta della cannula rivolta verso il setto). Utilizzare una pressione delicata ma decisa per far passare la cannula attraverso la cavità nasale sotto il turbinato inferiore.

  • Se si incontrano resistenze, provare a ruotare leggermente la cannula e avanzare di nuovo. Se il sondino non passa ancora, provare a inserirlo nell'altra narice.

  • Far retrocedere le cannule fino a quando la flangia poggia sull'apertura della narice.

Dopo il trattamento

Avvertimenti ed errori comuni

Ridurre al minimo il rischio di sanguinamento nasale assicurandosi che l'estremità appuntita della smussatura non stia raschiando lungo il setto nasale; l'apertura dev'essere rivolta verso il setto, e l'estremità appuntita dev'essere laterale.

Per ulteriori informazioni

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come trattare l'infante cosciente che soffoca
Video
Come trattare l'infante cosciente che soffoca
Come eseguire la defibrillazione in un adulto
Video
Come eseguire la defibrillazione in un adulto

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE