Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Auto-abbandono negli anziani

Di

Daniel B. Kaplan

, PhD, LICSW, Adelphi University School of Social Work;


Barbara J. Berkman

, DSW, PhD, Columbia University School of Social Work

Ultima modifica dei contenuti mag 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

L'auto-abbandono significa il non avere cura di sé. Può comprendere l'assenza di igiene personale, il non pagare le bollette, il non mantenere la pulizia e l'ordine in casa, il non procurarsi o prepararsi il cibo (che porta alla malnutrizione), il non ricercare cure mediche per i sintomi potenzialmente gravi, il non attenersi alle prescrizioni, l'assumere i farmaci (con prescrizione o da banco) in modo errato e il non presentarsi alle visite.

I fattori di rischio per l'abbandono di sé comprendono

  • Isolamento sociale

  • Disturbi che compromettono la memoria o il giudizio (p. es., demenza)

  • Presenza di più patologie croniche

  • Abuso e inappropriato uso di sostanze

  • Depressione grave

I segnali d'allarme per l'auto-abbandono comprendono la mancanza di un caregiver più uno dei seguenti:

  • Rapida perdita di peso, malnutrizione, disidratazione

  • Condizioni di salute trascurate

  • Ipotermia o esaurimento da calore

  • Casa insalubre o vestiti trasandati

  • Mancanza di cibo adeguato in casa

  • Utenze scollegate

  • Ulcere da decubito, scarsa igiene o cattivo odore del corpo

  • Non assumere farmaci

  • Delirium

Comprendere la differenza tra auto-abbandono e lo scegliere semplicemente di vivere in un modo che altri trovano sgradito può essere difficile. Gli assistenti sociali spesso sono nella posizione migliore per operare questa distinzione.

Negli Stati Uniti, i servizi di protezione dell'adulto o l'unità dello Stato in materia di invecchiamento (di cui i numeri sono reperibili tramite il Eldercare Locator al 800-677-1116) possono essere utili mediante il coordinamento a domicilio e la valutazione della sicurezza e permettere agli anziani di ottenere servizi di consulenza, sistemi di risposta alle emergenze, servizi di indirizzamento (consulenza) a un sostegno supplementare e, se necessario, il ricovero.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE