Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Tossicità della niacina

(Intossicazione da acido nicotinico)

Di

Larry E. Johnson

, MD, PhD, University of Arkansas for Medical Sciences

Ultima modifica dei contenuti ago 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

La niacina (acido nicotinico) in grandi quantità è utilizzata talvolta per abbassare i livelli di lipoproteine a bassa densità del colesterolo (LDL) e di trigliceridi e aumentare i livelli di lipoproteine ad alta densità del colesterolo (HDL). I sintomi possono comprendere le vampate e, raramente, l'epatotossicità.

I derivati della niacina (acido nicotinico, nicotinamide) comprendono il nicotinamide adenina dinucleotide (NAD) e il nicotinamide adenina dinucleotide fosfato (NADP) che sono i coenzimi nelle reazioni di ossido-riduzione. Essi svolgono un ruolo di vitale importanza nel metabolismo cellulare.

Preparati a rilascio immediato e prolungato a base di niacina (ma non di nicotinamide) possono influenzare i livelli lipidici. Tuttavia, non è chiaro se la niacina riduca il rischio di malattia coronarica e di ictus.

A dosi intermedie (1000 mg/die), la niacina ha i seguenti effetti:

  • I livelli di trigliceridi diminuiscono dal 15 al 20%.

  • I livelli di lipoproteine ad alta densità del colesterolo (HDL) aumentano dal 15 al 30%.

  • I livelli di colesterolo LDL diminuiscono di < 10%.

Dosaggi più elevati di niacina (3000 mg/die) riducono il colesterolo LDL dal 15 al 20%, ma possono essere associati all'ittero, a fastidi addominali, a visione offuscata, a peggioramento dell'iperglicemia e a precipitazione di una gotta preesistente. I soggetti con un'epatopatia preferibilmente non devono assumere dosi elevate di niacina.

Le vampate, che sono mediate dalle prostaglandine, sono più frequenti con i preparati a rilascio immediato. Possono essere più intense dopo l'ingestione di alcol, l'attività fisica aerobica, l'esposizione solare e il consumo di alimenti piccanti. Le vampate sono ridotte al minimo qualora la niacina venga assunta dopo i pasti o venga presa dell'aspirina (325 mg, che può funzionare meglio di dosi più basse) da 30 a 45 minuti prima della niacina. La probabilità di gravi vampate può essere ridotta cominciando con basse dosi di niacina a rilascio immediato (p. es., 50 mg 3 volte/die) e aumentando la dose molto lentamente.

L'epatotossicità può essere più frequente con alcune preparazioni a rilascio prolungato. Alcuni specialisti raccomandano di controllare i livelli di acido urico, della glicemia e delle aminotransferasi plasmatiche ogni 6-8 settimane fino a che non sia stato stabilizzato il dosaggio della niacina.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
bypass gastrico alla Roux-en-Y
Video
bypass gastrico alla Roux-en-Y
Il processo digestivo inizia nella bocca, dove la masticazione e la saliva degradano il cibo...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE