Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Reazioni ed eruzioni da farmaci

Di

Julia Benedetti

, MD, Harvard Medical School

Ultima modifica dei contenuti lug 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

I farmaci possono causare molteplici eruzioni e reazioni. Tra queste le più gravi sono trattate altrove nel MANUALE e comprendono la sindrome di Stevens-Johnson Sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica La sindrome di Stevens-Johnson e la necrolisi epidermica tossica sono gravi reazioni cutanee da ipersensibilità. I farmaci, in modo particolare sulfonamidici, anticonvulsivanti e antibiotici... maggiori informazioni Sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica , la necrolisi epidermica tossica Sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica La sindrome di Stevens-Johnson e la necrolisi epidermica tossica sono gravi reazioni cutanee da ipersensibilità. I farmaci, in modo particolare sulfonamidici, anticonvulsivanti e antibiotici... maggiori informazioni Sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica tossica , la sindrome da ipersensibilità Ipersensibilità ai farmaci L'ipersensibilità ai farmaci è una reazione immuno-mediata verso un farmaco. I sintomi possono essere di grado lieve o grave e comprendono irritazioni, anafilassi e malattia da siero. La diagnosi... maggiori informazioni , la malattia da siero Sintomatologia L'ipersensibilità ai farmaci è una reazione immuno-mediata verso un farmaco. I sintomi possono essere di grado lieve o grave e comprendono irritazioni, anafilassi e malattia da siero. La diagnosi... maggiori informazioni , la dermatite esfoliativa Eritroderma L'eritroderma è definito come un eritema che copre più del 70% della superficie corporea. Rappresenta la massima gravità delle varie patologie cutanee. La diagnosi è data dall'anamnesi e dall'esame... maggiori informazioni  Eritroderma , l'angioedema Angioedema L'angioedema è l'edema del derma profondo e dei tessuti sottocutanei. È in genere una reazione acuta mediata da mastociti causata dall'esposizione a farmaci, veleni, allergeni alimentari, pollini... maggiori informazioni  Angioedema , l'anafilassi Anafilassi L'anafilassi è una reazione IgE-mediata acuta, potenzialmente letale, che si verifica in soggetti precedentemente sensibilizzati in occasione di una riesposizione all'antigeni sensibilizzante... maggiori informazioni e la vasculite indotta da farmaci Vasculite cutanea La vasculite cutanea si riferisce al quel tipo di vasculite che colpisce i vasi di piccolo e medio calibro della cute e del tessuto sottocutaneo ma non gli organi interni. La vasculite cutanea... maggiori informazioni  Vasculite cutanea .

I farmaci possono anche essere causa di alopecia Alopecia L'alopecia è definita come la caduta dei peli in una qualsiasi parte del corpo. La perdita dei peli è spesso causa di grande disagio per il paziente sia dal punto di vista estetico che psicologico... maggiori informazioni  Alopecia , lichen planus Lichen planus Il lichen planus è un'eruzione infiammatoria ricorrente e pruriginosa caratterizzata da papule singole, di piccole dimensioni, poligonali, a superficie piana e violacee che possono confluire... maggiori informazioni  Lichen planus , eritema nodoso Eritema nodoso L'eritema nodoso è una forma specifica di pannicolite caratterizzata da noduli sottocutanei palpabili e dolenti, di colore rosso o violaceo, che compaiono in sede pretibiale e occasionalmente... maggiori informazioni Eritema nodoso , alterazioni della pigmentazione della cute Panoramica sui disturbi della pigmentazione La melanina è il pigmento brunastro responsabile del colore della pelle, dei capelli e dell'iride degli occhi. È prodotta dai melanociti. La maggior parte delle persone ha un numero simile di... maggiori informazioni  Panoramica sui disturbi della pigmentazione , lupus eritematoso sistemico Lupus eritematoso sistemico Il lupus eritematoso sistemico è una malattia infiammatoria cronica, multisistemica, di natura autoimmune, che insorge prevalentemente in donne giovani. Manifestazioni comuni possono includere... maggiori informazioni  Lupus eritematoso sistemico , reazioni di fotosensibilizzazione Fotosensibilità La fotosensibilità è una sovrareazione cutanea alla luce solare. Può essere idiopatica o può comparire dopo l'esposizione ad alcuni farmaci o sostanze chimiche allergeniche o tossiche ed è talvolta... maggiori informazioni  Fotosensibilità , pemfigo Pemfigo volgare Il pemfigo volgare è un disturbo raro, ad esito potenzialmente fatale, autoimmune, caratterizzato da vescicole intraepidermiche ed estese erosioni della cute e delle mucose apparentemente sane... maggiori informazioni  Pemfigo volgare e pemfigoidi Pemfigoide bolloso Il pemfigoide bolloso è un disturbo cutaneo autoimmune cronico che determina, nei pazienti anziani, lesioni bollose generalizzate e pruriginose. Il coinvolgimento della mucosa è raro. La diagnosi... maggiori informazioni  Pemfigoide bolloso . Altre reazioni a farmaci vengono classificate in base al tipo di lesione ( Tipi di reazioni a farmaci e sostanze responsabili più comuni Tipi di reazioni a farmaci e sostanze responsabili più comuni I farmaci possono causare molteplici eruzioni e reazioni. Tra queste le più gravi sono trattate altrove nel MANUALE e comprendono la sindrome di Stevens-Johnson, la necrolisi epidermica tossica... maggiori informazioni Tipi di reazioni a farmaci e sostanze responsabili più comuni ).

Sintomatologia delle eruzioni e delle reazioni da farmaci

Diagnosi delle eruzioni e delle reazioni da farmaci

  • Valutazione clinica e anamnesi positiva per esposizione a farmaci

  • Talvolta biopsia cutanea

Per la diagnosi è spesso necessaria un'accurata anamnesi volta ad indagare l'uso recente di farmaci da banco. Dato che la reazione può avvenire dopo molti giorni o addirittura settimane dopo la prima esposizione al farmaco, è importante prendere in considerazione tutti i nuovi farmaci assunti e non solo quello che è stato iniziato più recentemente.

L'ipersensibilità può essere stabilita definitivamente solo con la riassunzione del farmaco, che può risultare rischiosa e/o antietica in pazienti che hanno avuto reazioni gravi. Occasionalmente, il patch test può essere utile nei pazienti con eritema fisso da farmaci.

Trattamento delle eruzioni e delle reazioni da farmaci

  • Sospensione del farmaco sospettato

  • A volte antistaminici e corticosteroidi

La maggior parte delle reazioni da farmaci si risolve con la sospensione dei farmaci e non richiede un'ulteriore terapia. Quando possibile, i farmaci sospetti devono essere sostituiti con composti chimicamente non correlati. Se non è disponibile nessun farmaco sostitutivo e se la reazione è di tipo lieve, potrebbe essere necessario continuare il trattamento sotto stretta osservazione nonostante la reazione.

Il prurito e l'orticaria possono essere controllati con antistaminici orali e corticosteroidi topici. Per le reazioni IgE-mediate (p. es., l'orticaria) può essere presa in considerazione la desensibilizzazione Desensibilizzazione L'ipersensibilità ai farmaci è una reazione immuno-mediata verso un farmaco. I sintomi possono essere di grado lieve o grave e comprendono irritazioni, anafilassi e malattia da siero. La diagnosi... maggiori informazioni se il farmaco è necessario e insostituibile.

Punti chiave sulle eruzioni e sulle reazioni da farmaci

  • Poiché i farmaci possono causare una grande varietà di reazioni, questi devono essere considerati responsabili di quasi tutte le reazione cutanee inspiegabili.

  • È necessario basare la diagnosi principalmente su criteri clinici, tra cui l'anamnesi di assunzione di farmaci prescritti o farmaci da banco.

  • Sospendere il farmaco sospetto e, se necessario, trattare i sintomi.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Pemfigoide bolloso
Il pemfigoide bolloso è una malattia cutanea autoimmune cronica che si manifesta più spesso nei pazienti > 60 anni d’età. Quale dei seguenti è il sintomo iniziale più comune?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE