Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Panoramica sulle spondiloartropati sieronegative

(Spondilartriti sieronegative)

Di

Apostolos Kontzias

, MD, Stony Brook University School of Medicine

Ultima modifica dei contenuti dic 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Le spondiloartropatie sieronegative (spondilartriti sieronegative) condividono alcune caratteristiche cliniche (p. es., lombalgia, uveite, sintomi gastrointestinali, rash). Alcune sono fortemente associate all'allele HLA-B27. Le similitudini cliniche e genetiche suggeriscono che esse condividano anche cause o fisiopatologie simili. Il fattore reumatoide di solito è negativo nelle spondiloartropatie (per cui vengono definite spondiloartropatie sieronegative). Esse comprendono spondilite anchilosante, artrite reattiva, artrite psoriasica, e altre patologie.

Si può sviluppare una spondiloartropatia in associazione a patologie gastrointestinali (talvolta definita artrite enteropatica), come le malattie infiammatorie intestinali, interventi di bypass intestinale o malattia di Whipple.

La spondiloartropatia a esordio giovanile è una spondiloartropatia asimmetrica, principalmente degli arti inferiori, che inizia il più delle volte in ragazzi di età compresa tra i 7 e i 16 anni.

Una spondiloartropatia può anche svilupparsi in soggetti senza caratteristiche di altre spondiloartropatie specifiche (spondiloartropatia indifferenziata). Il trattamento dell'artrite di queste altre spondiloartropatie è simile al trattamento dell'artrite reattiva.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE