Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Valutazione del ginocchio

Di

Alexandra Villa-Forte

, MD, MPH, Cleveland Clinic

Ultima modifica dei contenuti feb 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

Una valutazione del ginocchio comprende un esame obiettivo e a volte artrocentesi. (Vedi anche Valutazione del paziente con sintomi articolari.)

Esame obiettivo del ginocchio

All'interno del ginocchio

All'interno del ginocchio

A livello del ginocchio, evidenti deformità come tumefazione (p. es., versamento articolare, cisti poplitee), atrofia del muscolo quadricipite e instabilità articolare possono essere evidenziabili quando il paziente è in piedi e cammina. Con il paziente in posizione supina, l'esaminatore deve palpare il ginocchio, identificare la rotula, i condili femorali, la tuberosità tibiale, il piatto tibiale, la testa del perone, l'emirima articolare mediale e laterale, il cavo popliteo e il tendine quadricipitale e rotuleo. Le emirime articolari mediale e laterale corrispondono rispettivamente alla posizione del menisco mediale e laterale e possono essere localizzate tramite palpazione mentre si flette ed estende lentamente il ginocchio. Dolori alle borse extra-articolari, come la zampa d'oca, al di sotto dell'emirima articolare mediale, vanno distinti dai reali disturbi intra-articolari.

Il riconoscimento di piccoli versamenti articolari è spesso difficile ed è facilitato dal test del rigonfiamento ("bulge sign"). A paziente supino e con i muscoli rilassati, il ginocchio viene completamente esteso e la gamba leggermente extraruotata. Si comprime la faccia mediale del ginocchio per spostare il liquido eventualmente presente da questa regione. Quando è presente un versamento, ponendo una mano sulla borsa sovrarotulea e palpando o premendo dolcemente sulla faccia laterale del ginocchio si può creare un movimento del liquido o un rigonfiamento, visibile medialmente. Versamenti più grandi possono essere identificati visivamente o con il test del ballottamento rotuleo. Il confronto con il lato non affetto è utile. Il versamento articolare può originare da diverse patologie articolari, tra cui artrite reumatoide, artrosi, gotta e traumi.

Per evidenziare eventuali retrazioni in flessione del ginocchio si ricerca la posizione in estensione completa di 180°. La rotula viene controllata valutando se la mobilizzazione è libera e indolente.

Artrocentesi del ginocchio

Utilizzando l'approccio anteromediale, l'ago entra da 1 a 2 cm medialmente alla metà o al terzo superiore della rotula. Un approccio simile può essere utilizzato dalla parte laterale del ginocchio. Un ago calibro 25-30 viene utilizzato per infiltrare un anestetico locale sul sito di ingresso dell'ago. Viene quindi iniettato un maggiore anestetico nei tessuti più profondi lungo la traiettoria anticipata dell'ago di artrocentesi, ma lo spazio articolare non deve essere penetrato. Per aspirare l'articolazione viene utilizzato un ago da 2 pollici (5,08 cm), 18 o 20 gauge. La cute viene penetrata perpendicolarmente e, con la contropressione sullo stantuffo della siringa durante l'avanzamento, l'ago viene diretto posteriormente dietro la rotula, verso l'incisura intercondiloidea. Per evitare di toccare la cartilagine articolare con l'ago, viene mantenuta una traiettoria orizzontale dell'ago e la rotula può essere afferrata e tirata delicatamente verso l'alto. Il liquido sinoviale entra nella siringa quando si accede all'articolazione. Tutto il liquido viene drenato dall'articolazione. Una leggera pressione viene applicata alla regione sovrarotulare per favorire il drenaggio di liquidi extra. L'ago viene reindirizzato con un'angolazione diversa se colpisce l'osso.

Artrocentesi del ginocchio

È possibile praticare un'artrocentesi al ginocchio e alla borsa sovrarotulea quando il paziente è in posizione supina e il ginocchio esteso. L'ago, calibro 18 o 20, può essere inserito anteromedialmente, sotto la metà o al terzo prossimale della rotula. In alternativa, l'ago può essere inserito lateralmente, proprio sotto il margine prossimale della rotula (mostrato in disegno).

Artrocentesi del ginocchio
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come esaminare il collo
Video
Come esaminare il collo
Modelli 3D
Vedi Tutto
Colonna vertebrale e midollo spinale
Modello 3D
Colonna vertebrale e midollo spinale

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE