Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Zenzero

Di

Laura Shane-McWhorter

, PharmD, University of Utah College of Pharmacy

Ultima modifica dei contenuti ott 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

La radice di zenzero (Zingiber officinale) viene estratta e trasformata in forma di compresse o può essere usata fresca, essiccata, come un succo o come olio. Gli ingredienti attivi comprendono gingeroli (che danno allo zenzero sapore e aroma) e shogaoli.

Presunti effetti

Si ritiene che lo zenzero sia un efficace antiemetico e antinausea, in particolar modo per la nausea causata dalla cinetosi o dalla gravidanza, ed efficace per alleviare i crampi intestinali. Lo zenzero è usato anche come antinfiammatorio e analgesico.

Evidenze

Lo zenzero può avere proprietà antibatteriche ed effetti antiaggreganti in vitro, ma i dati sono pochi.

Le meta-analisi hanno suggerito possibili benefici dello zenzero nel controllo postoperatorio (1) e in nausea e vomito legati alla gravidanza (2), ma nessun beneficio per nausea e vomito indotti dalla chemioterapia (3).

Le proprietà antinfiammatorie e analgesiche dello zenzero sono meno ben documentate. Tuttavia, una revisione di 8 studi (481 partecipanti) indica un potenziale effetto antinfiammatorio, che può ridurre il dolore in alcune condizioni, come per esempio l'artrosi (4). Una meta-analisi del 2015 di 5 studi (593 soggetti) ha rilevato che lo zenzero era solo moderatamente efficace per l'osteoartrosi (5).

Effetti avversi

Lo zenzero non è solitamente dannoso, nonostante alcune persone sperimentino una sensazione di bruciore quando lo consumano. Possono verificarsi nausea, dispepsia e disgeusia.

Interazioni farmacologiche

Teoricamente, lo zenzero è controindicato nei pazienti con diatesi emorragica o che assumono farmaci antiaggreganti o warfarin.

Riferimenti bibliografici riguardanti lo zenzero

  • Chaiyakunapruk N, Kitikannakorn N, Nathisuwan S, et al: The efficacy of ginger for the prevention of postoperative nausea and vomiting: a meta-analysis.Am J Obstet Gynecol194(1): 95-99, 2006. doi: 10.1016/j.ajog.2005.06.046.

  • Koen N, Musekiwa A, Viljoen E, et al: A systematic review and meta-analysis of the effect and safety of ginger in the treatment of pregnancy-associated nausea and vomiting. Nutr J Mar 19;13:20, 2014. doi: 10.1186/1475-2891-13-20.

  • Lee J, Oh H: Ginger as an antiemetic modality for chemotherapy-induced nausea and vomiting: a systematic review and meta-analysis. Oncol Nurs Forum 40(2):163-170, 2013. doi: 10.1188/13.ONF.163-170.

  • Terry R, Posadzki P, Watson LK, et al: The use of ginger (Zingiber officinale) for the treatment of pain: a systematic review of clinical trials. Pain Med 12(12):1808-1818, 2011. doi: 10.1111/j.1526-4637.2011.01261.x.

  • Bartels EM, Folmer VN, Bliddal H, et al: Efficacy and safety of ginger in osteoarthritis patients: a meta-analysis of randomized placebo-controlled trials. Osteoarthritis Cartilage 23(1):13-21, 2015. doi: 10.1016/j.joca.2014.09.024. 

Per ulteriori informazioni

  • NIH National Center for Complementary and Integrative Health: Ginger

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come adattare e utilizzare le stampelle
Video
Come adattare e utilizzare le stampelle

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE