Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Idraste

(Berberina)

Di

Laura Shane-McWhorter

, PharmD, University of Utah College of Pharmacy

Ultima modifica dei contenuti lug 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

L'idraste, una pianta americana in pericolo di estinzione, è simile al ranuncolo (Hydrastis canadensis). I suoi ingredienti attivi sono l'idrastina e la berberina, entrambe dotate di attività antisettica. L'idraste è disponibile in compresse, capsule, e in forme liquide standardizzate per i componenti attivi.

Presunti effetti

Varie preparazioni con idraste vengono utilizzate come lavanda antisettica per ulcere orali, ulcere e flogosi oculari e irritazioni cutanee e come lavande per le infezioni vaginali. È stata associata all'echinacea come rimedio contro il raffreddore. L'idraste è usata anche come rimedio per l'indigestione e la diarrea.

Evidenze

Evidenze emergenti mostrano che nei pazienti diabetici la berberina può ridurre la glicemia a digiuno e postprandiale e l'emoglobina A1C; una meta-analisi del 2015 ha rilevato che questi livelli erano più bassi utilizzando la berberina rispetto allo stile di vita o al placebo ed erano anche inferiori quando la berberina era combinata con farmaci antidiabetici orali rispetto ai soli farmaci antidiabetici (5) Riferimenti relativi all'idraste L'idraste, una pianta americana in pericolo di estinzione, è simile al ranuncolo (Hydrastis canadensis). I suoi ingredienti attivi sono l'idrastina e la berberina, entrambe dotate di... maggiori informazioni .

Effetti avversi

L'idraste può avere molti effetti avversi, tra cui nausea, ansia, dispepsia, contrazioni uterine, ittero neonatale e peggioramento dell'ipertensione. Se assunta in grandi quantità, può causare convulsioni e insufficienza respiratoria e può alterare la contrazione cardiaca. Non devono assumere idraste le donne in gravidanza o in allattamento, i neonati e coloro che hanno epilessia o problemi di coagulazione. Un recente studio in vitro sui principi attivi dell'idraste, in particolare la berberina, mostra un aumento del rischio di danni al DNA con possibili effetti cancerogeni (6) Riferimenti relativi all'idraste L'idraste, una pianta americana in pericolo di estinzione, è simile al ranuncolo (Hydrastis canadensis). I suoi ingredienti attivi sono l'idrastina e la berberina, entrambe dotate di... maggiori informazioni .

Interazioni farmacologiche

L'idraste può avere interazioni con la warfarina, inoltre la berberina può aumentare l'effetto anticoagulante dell'eparina. Inoltre, la berberina inibisce gli isoenzimi del citocromo 450 e può aumentare le concentrazioni sieriche di farmaci come il midazolam, l'omeprazolo, il destrometorfano, il losartan e la caffeina (7) Riferimenti relativi all'idraste L'idraste, una pianta americana in pericolo di estinzione, è simile al ranuncolo (Hydrastis canadensis). I suoi ingredienti attivi sono l'idrastina e la berberina, entrambe dotate di... maggiori informazioni .

Riferimenti relativi all'idraste

  • Rehman J, Dillow JM, Carter SM, et al: Increased production of antigen-specific immunoglobulins G and M following in vivo treatment with the medicinal plants Echinacea angustifolia and Hydrastis canadensis. Immunol Lett 68(2-3):391-395, 1999. doi: 10.1016/S0165-2478(99)00085-1.

  • Khin-Maung-U, Myo-Khin, Nyunt-Nyunt-Wai, et al: Clinical trial of berberine in acute watery diarrhoea. Br Med J (Clin Res Ed) 291(6509):1601-1605, 1985.

  • Rabbani GH, Butler T, Knight J, et al: Randomized controlled trial of berberine sulfate therapy for diarrhea due to enterotoxigenic Escherichia coli and Vibrio cholerae. J Infect Dis 155(5):979-984, 1987.

  • Chen C, Tao C, Liu Z, et al: A randomized clinical trial of berberine hydrochloride in patients with diarrhea-predominant irritable bowel syndrome. Phytother Res 29(11):1822-7, 2015. doi: 10.1002/ptr.5475.

  • Lan J, Zhao Y, Dong F, et al: Meta-analysis of the effect and safety of berberine in the treatment of type 2 diabetes mellitus, hyperlipemia, and hypertension. J Ethnopharmacol 161:69-81, 2015. doi: 10.1016/j.jep.2014.09.049.

  • Chen S, Wan L, Couch L, et al: Mechanism study of goldenseal-associated DNA damage. Toxicol Lett 221(1):64-72, 2013. doi: 10.1016/j.toxlet.2013.05.641.

  • . Guo Y, Chen Y, Tan ZR, Klaassen CD, Zhou HH: Repeated administration of berberine inhibits cytochromes P450 in humans. Eur J Clin Pharmacol 68(2):213‐217, 2012. doi:10.1007/s00228-011-1108-2.

Per ulteriori informazioni

A seguire vi sono risorse in lingua inglese che possono essere utili. Si noti che il Manuale non è responsabile per il contenuto di questa risorsa.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
iOS ANDROID
iOS ANDROID
iOS ANDROID
iOS ANDROID
iOS ANDROID
iOS ANDROID
PARTE SUPERIORE