honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Polipi nella cervice

(Cervical Polyps)

Di

Charlie C. Kilpatrick

, MD, MEd, Baylor College of Medicine

Ultima revisione/verifica completa lug 2019| Ultima modifica dei contenuti lug 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

I polipi della cervice sono comuni neoformazioni simili a dita di tessuto che sporgono nel canale cervicale, quasi sempre benigni.

  • La causa possibile è un’infiammazione o un’infezione cronica.

  • Di solito i polipi cervicali sono asintomatici, ma possono provocare sanguinamento o una perdita tipo pus.

  • Possono di norma essere diagnosticati durante un esame pelvico.

  • Se provocano sanguinamento o secrezioni vengono asportati durante l’esame pelvico.

Colpiscono il 2-5% delle donne. La causa possibile è un’infiammazione o un’infezione cronica.

Sintomi

La maggior parte dei polipi cervicali non provoca sintomi; talvolta sanguinano nell’intervallo fra le mestruazioni o dopo un rapporto sessuale. Raramente possono infettarsi, provocando una secrezione vaginale simile a pus.

Di solito hanno una colorazione rosa tendente al rosso e non superano il centimetro di diametro.

Diagnosi

  • Esame pelvico

I polipi vengono rilevati durante l’esame pelvico.

Trattamento

  • Asportazione dei polipi

Se provocano sanguinamento o secrezioni vengono asportati durante l’esame pelvico in ambulatorio. Non è richiesta anestesia. Il sanguinamento dopo la rimozione è raro; in caso contrario si applica una sostanza caustica, come il nitrato d’argento, sulla zona interessata, mediante un tampone.

I polipi vengono esaminati per confermare che non siano maligni.

In presenza di sintomi (sanguinamento o perdite) che persistono dopo la rimozione dei polipi, si preleva un campione di tessuto dalla mucosa uterina (endometrio) da esaminare al microscopio (biopsia endometriale) per escludere un tumore dell’endometrio.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE