Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Uso e abuso di sostanze nell’adolescenza

Di

Sharon Levy

, MD, MPH, Harvard Medical School

Ultima revisione/verifica completa set 2020| Ultima modifica dei contenuti set 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve

L’uso di sostanze tra gli adolescenti spazia dalla sperimentazione ai gravi disturbi da uso di sostanze Panoramica dei disturbi correlati a sostanze Le droghe sono parte integrante della vita quotidiana di molte persone, sia che si tratti di droghe impiegate per scopi medici legittimi o utilizzate a scopo ricreativo (vedere la tabella Droghe... maggiori informazioni . Tutti gli usi di sostanze, anche quelli sperimentali, mettono gli adolescenti a rischio di problemi immediati, come incidenti, scontri, rapporti sessuali non voluti e overdose. L’uso di sostanze interferisce anche con lo sviluppo cerebrale dell'adolescente. Gli adolescenti sono vulnerabili agli effetti provocati dall’uso di sostanze e corrono un maggior rischio di sviluppare conseguenze a lungo termine, come disturbi di salute mentale, scarsi risultati scolastici e disturbi da uso di sostanze, come pure tassi maggiori di dipendenza, se fanno uso regolare di alcol, marijuana, nicotina o altre sostanze durante l’adolescenza.

Nella moderna società occidentale, l’uso di sostanze è un modo facile per gli adolescenti di soddisfare il normale bisogno di correre rischi e provare emozioni, legato allo sviluppo. Non sorprende il fatto che l’uso di sostanze sia comune tra gli adolescenti in crescita, e che circa il 70% di loro provi l’alcol prima di terminare la scuola superiore. L’uso di sostanze ricorrente o continuativo, tuttavia, è molto meno comune. Anche l’uso di sostanze occasionale è rischioso e non deve essere banalizzato, ignorato o permesso dagli adulti. I comportamenti e l’esempio dei genitori per quanto concerne l’assunzione di alcol, tabacco, farmaci su prescrizione e altre sostanze influenzano notevolmente la condotta dei figli.

Secondo indagini a livello nazionale, negli ultimi 40 anni, la percentuale di studenti dell’ultimo anno delle superiori che dichiarano di non aver mai fatto uso di sostanze nella loro vita è in costante aumento. Tuttavia, allo stesso tempo è diventata disponibile un’ampia gamma di prodotti più potenti e più pericolosi (come gli oppioidi su prescrizione, prodotti a base di marijuana ad alta potenza e fentanyl). Questi prodotti rappresentano un maggior rischio di sviluppare conseguenze sia a breve sia a lungo termine per gli adolescenti che iniziano a usare sostanze.

Le sostanze più usate dagli adolescenti sono alcol, nicotina (nel tabacco o nelle sigarette elettroniche) e la marijuana.

Uso di alcol negli adolescenti

L’alcol Alcol L’alcol (etanolo) è un depressivo. L’assunzione di grandi quantità di alcol rapidamente o regolarmente può causare problemi di salute, compresi danni d’organo, coma e decesso... maggiori informazioni è la sostanza più diffusa fra gli adolescenti. Circa il 70% dei diciassettenni statunitensi riferisce di aver consumato alcol almeno una volta, sebbene solo il 55% dichiari di essersi ubriacato. Circa il 50% dei diciassettenni ha consumato alcol nel mese precedente ed è considerato un bevitore abituale. Anche l’uso di alcol pesante è comune e quasi il 90% della quantità totale di alcol consumata dagli adolescenti è stata bevuta in occasione di “binge drinking” (ubriacature). L’abbuffata di alcolici (“binge drinking”) è definito come il consumo di 3-5 porzioni standard (in base a sesso ed età) in un massimo di 2 ore. Tuttavia, poiché gli adolescenti spesso assumono alcolici direttamente dalla bottiglia o se li versano da soli, una porzione per loro può essere più abbondante rispetto a una porzione “standard” per gli adulti. Le ubriacature espongono gli adolescenti al rischio di incidenti, lesioni, rapporti sessuali non cauti o non voluti, e altre situazioni spiacevoli. Per questi motivi, è necessario dissuaderli dal bere.

La società e i mass media dipingono il consumo di alcolici come un’abitudine accettabile o addirittura alla moda. Nonostante queste influenze esterne, i genitori possono assumere un atteggiamento diverso, volto a comunicare ai propri figli le aspettative riguardo al consumo di alcol, ponendo dei limiti coerenti ed esercitando delle forme di controllo. Per contro, gli adolescenti nelle cui famiglie si abusa di alcol possono pensare che questo comportamento sia accettabile. Alcuni adolescenti iniziano ad assumere alcol fino a sviluppare un disturbo da uso di alcol Alcol L’alcol (etanolo) è un depressivo. L’assunzione di grandi quantità di alcol rapidamente o regolarmente può causare problemi di salute, compresi danni d’organo, coma e decesso... maggiori informazioni . I fattori di rischio includono la predisposizione genetica e il consumo di alcol dalla giovane età. Gli adolescenti che hanno in famiglia una persona con problemi di alcolismo devono essere consapevoli di essere più a rischio.

Uso di tabacco negli adolescenti

I tassi di uso di tabacco tra gli adolescenti sono diminuiti notevolmente negli anni ‘90 e negli anni 2000 e continuano a ridursi. Secondo l’indagine del National Institute on Drug Abuse condotta dai National Institutes of Health (NIH) nel 2019 il 5,7% circa degli studenti dell’ultimo anno delle superiori ha dichiarato di fumare correntemente sigarette (nei 30 giorni precedenti), registrando una riduzione rispetto al 28,3% nel 1991 e al 7,6% in 2018. Solo il 2% circa degli studenti dell’ultimo anno delle superiori dichiara di fumare ogni giorno. La maggior parte dei fumatori adulti inizia a fumare Fumo Il tabacco da fumo è nocivo per quasi tutti gli organi del corpo. Il fumo aumenta il rischio di infarto, tumore del polmone, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e altri disturbi. La... maggiori informazioni durante l’adolescenza. Se un adolescente non prova a fumare prima dei 19 anni, è molto improbabile che diventi un fumatore.

Il maggior fattore singolo di rischio che induce gli adolescenti a fumare è

  • avere i genitori che fumano

Gli altri fattori di rischio spesso associati all’inizio del fumo durante l’infanzia includono

  • Il prendere a modello coetanei o modelli (persone famose) che fumano

  • Scarsi risultati scolastici

  • Altri comportamenti ad alto rischio (come regimi dietetici eccessivi, soprattutto tra le ragazze; combattimenti fisici o guida in stato di ebbrezza, soprattutto tra i maschi; o uso di alcol o altre sostanze)

  • Scarsa attitudine al problem solving

  • Disponibilità di sigarette

  • Scarsa autostima

Gli adolescenti possono anche usare il tabacco in altre forme. Il 3,5% circa degli studenti delle superiori fa uso di tabacco non da fumo, un tasso diminuito negli ultimi 10 anni. Il tabacco non da fumo Fumo può essere masticato (tabacco da masticare), infilato tra il labbro inferiore e la gengiva (tabacco da bocca) o inalato dal naso (tabacco da inalare). Fumare la pipa è relativamente raro negli Stati Uniti. La percentuale di persone sopra i 12 anni che fumano sigari è diminuita.

I genitori possono cercare di evitare che i figli adolescenti fumino e usino tabacco non da fumo ponendosi come modelli positivi (non fumando o masticando tabacco), discutendo apertamente dei pericoli correlati al tabagismo e incoraggiando i ragazzi che già fumano a smettere, se necessario aiutandoli a richiedere assistenza medica in tal senso ( Cessazione del fumo nei ragazzi e negli adolescenti Cessazione del fumo nei ragazzi e negli adolescenti Anche se spesso è molto difficile, smettere di fumare è una delle cose più importanti che i fumatori possano fare per la propria salute. Smettere di fumare comporta benefici immediati per la... maggiori informazioni ).

Sigarette elettroniche (prodotti di vaping)

Le sigarette elettroniche (vape) sono dispositivi a batteria che utilizzano il calore per trasformare un liquido in vapore che può essere inalato. Questi liquidi in genere contengono nicotina, il principio attivo presente nel tabacco, o tetraidrocannabinolo (THC), il principio attivo della marijuana. Nicotina e THC creano entrambi dipendenza. (Vedere anche Vaping Vaping Vaping si riferisce all’inalazione di vapore (liquido volatilizzato) prodotto da dispositivi a batteria. Il vapore può contenere oli di nicotina, tetraidrocannabinolo (THC) e cannabinoide... maggiori informazioni .)

All’inizio le sigarette elettroniche sono state immesse sul mercato come dispositivi per cessare l’uso di nicotina tra fumatori adulti. Successivamente si sono trasformate in “vape”, altamente attraenti per gli adolescenti e sempre più diffuse negli ultimi anni, soprattutto fra gli adolescenti di ceto sociale ed economico medio e alto. Secondo l’indagine degli NIH, l’attuale uso di sigarette elettroniche (vaping di nicotina, senza contare altre sostanze) tra gli studenti dell’ultimo anno delle superiori è aumentato notevolmente dal 4,5% nel 2013 al 25,5% nel 2019. Il 45,6% circa degli studenti dell’ultimo anno delle superiori ha provato le sigarette elettroniche (nicotina e altre sostanze).

A differenza delle sigarette normali, le sigarette elettroniche non contengono tabacco e non bruciano nulla, il che significa che non contengono i prodotti derivati dalla combustione del tabacco (catrame, monossido di carbonio e altre tossine), responsabili di numerosi degli effetti negativi per la salute causati dal fumo Effetti a lungo termine Il tabacco da fumo è nocivo per quasi tutti gli organi del corpo. Il fumo aumenta il rischio di infarto, tumore del polmone, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e altri disturbi. La... maggiori informazioni , compreso il tumore del polmone e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). Tuttavia, altre sostanze chimiche contenute nei prodotti di vaping possono causare lesioni polmonari, che possono essere improvvise, gravi o prolungate, nei casi più gravi, letali. Inoltre, questi prodotti possono erogare concentrazioni molto elevate di nicotina e THC. THC e nicotina creano elevata dipendenza ed eventualmente tossicità. Il vapore emesso dalle sigarette elettroniche respirato passivamente contiene nicotina o altri principi attivi.

Le sigarette elettroniche sono sempre più spesso la forma iniziale di esposizione alla nicotina per gli adolescenti, ma il loro effetto sul tasso di fumo negli adulti è poco chiaro. Attualmente non è noto il rischio a lungo termine delle sigarette elettroniche.

Marijuana

Secondo l’indagine degli NIH tra gli studenti delle scuole superiori nel 2019 il 22,3% degli studenti delle scuole superiori faceva correntemente uso di marijuana Marijuana La marijuana (cannabis) è una sostanza ricavata dalle piante Cannabis sativa e Cannabis indica che contengono una sostanza chimica psicoattiva denominata delta-9-tetraidrocannabinolo... maggiori informazioni , un aumento rispetto al 20,6% del 2009. Il 43,7% circa degli studenti delle scuole superiori ha dichiarato di aver fatto uso di marijuana una o più volte nella vita. Nel 2010 per la prima volta il tasso di uso di marijuana ha superato il tasso di uso di tabacco.

L’aumento più significativo dell’uso di marijuana riguarda il vaping di THC. Il numero degli studenti dell’ultimo anno delle superiori che hanno dichiarato l’uso di vaping di THC è aumentato dal 4,9% nel 2017 al 14% nel 2019 (vedere anche prodotti di vaping Sigarette elettroniche (prodotti di vaping) L’uso di sostanze tra gli adolescenti spazia dalla sperimentazione ai gravi disturbi da uso di sostanze. Tutti gli usi di sostanze, anche quelli sperimentali, mettono gli adolescenti a rischio... maggiori informazioni ).

Altre sostanze

L’uso di sostanze diverse da alcol, nicotina e marijuana durante l'adolescenza è meno comune.

Nella stessa indagine degli NIH sono state riportate le seguenti percentuali di uso di sostanze illecite una o più volte nella vita tra gli studenti delle superiori:

Nonostante l’uso di steroidi anabolizzanti Steroidi anabolizzanti Gli steroidi anabolizzanti sono delle versioni sintetiche (artificiali) di testosterone utilizzate per aumentare la massa muscolare. Gli steroidi anabolizzanti sono ormoni che promuovono la... maggiori informazioni sia più comune tra gli atleti, i non atleti non ne sono immuni. L’uso di steroidi anabolizzanti è associato a una serie di effetti collaterali. Un problema specifico per gli adolescenti consiste nella chiusura prematura delle placche di crescita alle estremità delle ossa, con conseguente bassa statura permanente. Altri effetti collaterali sono comuni sia negli adolescenti sia negli adulti.

I farmaci da banco, che non richiedono prescrizione, comunemente abusati includono rimedi per la tosse e il raffreddore che contengono dextrometorfano. I farmaci da banco per tosse e raffreddore sono facilmente accessibili, considerati sicuri da molti adolescenti e oggi aprono la strada alla tossicodipendenza.

Anche i ragazzi più giovani provano le droghe: alcuni, infatti, dichiarano di aver iniziato ad assumerle all’età di 12 anni. Molti adolescenti che sperimentano i farmaci da banco in seguito sviluppano un disturbo da uso di sostanze Panoramica dei disturbi correlati a sostanze Le droghe sono parte integrante della vita quotidiana di molte persone, sia che si tratti di droghe impiegate per scopi medici legittimi o utilizzate a scopo ricreativo (vedere la tabella Droghe... maggiori informazioni .

Diagnosi

  • Valutazione medica, compreso lo screening di routine e talvolta un test antidroga

Gli atteggiamenti che dovrebbero suscitare l’attenzione dei genitori spingendoli a discutere delle proprie preoccupazioni con il figlio e il medico includono

  • Trovare sostanze o attrezzi per l’uso di sostanze (come vape, pipe, siringhe e bilancini)

  • Comportamento erratico

  • Depressione o sbalzi d’umore

  • Nuovi giri di amicizie

  • Peggioramento dei risultati scolastici

  • Perdita d’interesse per gli hobby

Durante le visite mediche di routine Visite mediche preventive per gli adolescenti Le visite mediche annuali consentono ai medici e ad altri operatori sanitari di monitorare la crescita fisica e la maturazione sessuale (pubertà) degli adolescenti, oltre a offrire consulenza... maggiori informazioni i genitori dovrebbero aspettarsi che il medico verifichi l’uso di sostanze del ragazzo ponendo domande riservate sull’uso di tabacco, alcol e altre sostanze. I medici possono aiutare a valutare se l’adolescente ha un disturbo associato all’uso di sostanze, a porre in atto misure adeguate o a programmare ulteriori valutazioni.

Un test antidroga può essere utile in corso di valutazione, pur con notevoli limiti. I risultati degli esami delle urine possono essere negativi se la droga assunta è stata smaltita dall’organismo prima di fare l’esame, se non fa parte delle droghe rilevate da un’analisi standard o se il campione di urine è stato contaminato. A volte i risultati del test antidroga sono positivi anche in adolescenti che non hanno fatto uso di droghe (falsi positivi). Anche un test davvero positivo non indica con quale frequenza e dose viene usata la sostanza e pertanto non consente di differenziare l’uso casuale da problemi più gravi.

A causa di tali limiti, un medico esperto in questo ambito deve determinare se nella data situazione il test antidroga sia necessario e i genitori devono rispettare il consiglio del medico. La richiesta da parte dei genitori di effettuare un test antidroga o di ricevere informazioni tali da violare la privacy del figlio può creare un’atmosfera di scontro e rendere involontariamente difficile per il medico la ricostruzione precisa dell’anamnesi relativa all’uso di sostanze e creare un rapporto di fiducia con il ragazzo.

Trattamento

  • Terapia personalizzata per gli adolescenti

Se il medico ritiene che l’adolescente abbia un disturbo collegato all’uso di sostanze, può programmare ulteriori valutazioni e mettere in conto una terapia. In generale, lo stesso trattamento impiegato negli adulti con disturbi legati all’uso di sostanze Trattamento I disturbi da uso di sostanze in genere comprendono una serie di comportamenti in cui le persone continuano a utilizzare una sostanza nonostante abbiano dei problemi causati dal suo uso. Le... maggiori informazioni può essere utilizzato anche per gli adolescenti, personalizzandolo in base alle esigenze del ragazzo. Gli adolescenti dovrebbero essere assistiti da programmi e terapisti specializzati nel trattamento di pazienti della loro fascia d’età. In generale, gli adolescenti non dovrebbero essere inclusi nei programmi per gli adulti.

Ulteriori informazioni

Le seguenti sono alcune risorse in lingua inglese che possono essere utili. Si prega di notare che IL MANUALE non è responsabile del contenuto di tali risorse.

  • Al-Anon Family Groups: accesso a risorse e sostegno per i familiari e gli amici degli alcolisti

  • Alcolisti Anonimi (AA): una confraternita internazionale di uomini e donne non professionisti che si sostengono a vicenda per affrontare e superare un problema di alcolismo

  • American Lung Association: risorse su come prevenire il fumo nei bambini e aiutare i fumatori a smettere

  • Narcotics Anonymous (NA): risorse di supporto e un programma di recupero per chi soffre di dipendenza da sostanze o alcol

  • National Institutes on Drug Abuse: agenzia che agisce nell’ambito dei National Institutes of Health statunitensi e offre informazioni specifiche per bambini e adolescenti su come le sostanze influenzano il cervello, dati sulle sostanze più diffuse e link a contenuti correlati

  • Substance Abuse and Mental Health Services Administration: agenzia che agisce nell’ambito del Department of Health and Human Services statunitense che promuove gli impegni di salute pubblica volti a ridurre l'impatto dell’abuso di sostanze e delle malattie mentali sulle comunità in America

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE