Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Panoramica sulle infezioni batteriche nei bambini

Di

Geoffrey A. Weinberg

, MD, Golisano Children’s Hospital

Ultima revisione/verifica completa mag 2020| Ultima modifica dei contenuti mag 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

I batteri sono organismi unicellulari microscopici. Solo alcuni batteri sono causa di patologie. Altri vivono all'interno del tratto intestinale, dell'apparato genitourinario o sulla cute, ma non sono nocivi. Si ritiene che alcuni batteri contribuiscano addirittura a mantenere le persone sane.

Sapevate che…

  • Non tutti i batteri causano malattie o infezioni.

Le più frequenti infezioni batteriche dell'età pediatrica sono quelle della cute (impetigine compresa), auricolari e della gola (tonsillite streptococcica). Queste infezioni batteriche, insieme a molte altre meno comuni, vengono curate in modo analogo in adulti e bambini e sono affrontate in altre sezioni. Altre infezioni che si verificano ad ogni età meritano trattamenti specifici nell'età pediatrica. Numerose infezioni batteriche gravi si possono prevenire grazie alle vaccinazioni di routine praticate nella prima infanzia.

Rischio di infezioni batteriche nei bambini

Alcuni bambini presentano un rischio maggiore di sviluppare infezioni batteriche.

I bambini ad alto rischio sono

  • neonati di età inferiore a 3 mesi

  • bambini privi di milza

  • bambini affetti da un disturbo del sistema immunitario

  • bambini affetti da anemia falciforme

  • bambini con cancro

  • bambini non sottoposti alle vaccinazioni raccomandate

Diagnosi

  • Esami di sangue, fluidi corporei o campioni tissutali

  • Coltura

Talvolta si può fare diagnosi di infezione batterica in base alla sintomatologia presentata dal paziente, anche se generalmente è necessario isolare i batteri in campioni di tessuti o fluidi biologici, quali sangue, urine, pus o liquido cerebrospinale. Talvolta i batteri contenuti in questi campioni possono essere identificati al microscopio o mediante test rapidi come quelli che rilevano il materiale genetico di alcuni batteri. Spesso, tuttavia, i batteri sono troppo pochi o troppo piccoli per essere visibili, per cui è necessario farli crescere in laboratorio (coltura). In genere sono necessarie 24-48 ore per la crescita dei batteri.

La coltura è utile anche per valutare la suscettibilità di specifici batteri ai vari antibiotici. I risultati possono aiutare il medico a determinare il farmaco da utilizzare nel bambino infetto.

Prevenzione

  • Vaccinazione di routine

Numerose infezioni batteriche nei bambini si possono prevenire attenendosi al calendario delle vaccinazioni raccomandato. Lo stesso vale anche per molte infezioni virali (quali morbillo, poliomielite, epatite A ed epatite B).

icon

Infezioni batteriche prevenibili con vaccinazione di routine*

* Nota: anche molte infezioni virali si possono prevenire mediante le vaccinazioni di routine.

Trattamento

  • Antibiotici

  • Talvolta, anche intervento chirurgico

Gli antibiotici sono farmaci utilizzati per trattare le infezioni batteriche. Esistono molti tipi diversi di antibiotici. Ognuno è efficace solo su alcuni batteri, sebbene alcuni lo siano contro una gamma di batteri più ampia rispetto ad altri. Nella maggioranza dei casi gli antibiotici sono in grado di eliminare da soli un'infezione batterica. Quando, tuttavia, le infezioni causano un'importante raccolta di pus, a volte è necessario un intervento chirurgico per drenarlo. Tali infezioni sono ad esempio gli ascessi e le infezioni articolari.

La cura con gli antibiotici può essere avviata prima dei risultati della coltura in presenza di gravi infezioni nell'infanzia. Una volta ottenuto il risultato, la terapia antibiotica può proseguire o essere adattata di conseguenza. Se non si rilevano batteri, gli antibiotici possono essere sospesi.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV) nei bambini
Quale delle seguenti affermazioni è corretta riguardo alla prevenzione della trasmissione dell’HIV da madre a figlio?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE