Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Ascesso retrofaringeo

Di

Clarence T. Sasaki

, MD, Yale University School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa gen 2020| Ultima modifica dei contenuti gen 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’ascesso retrofaringeo è una raccolta di pus nella parte posteriore della gola.

  • L’ascesso retrofaringeo è causato da un’infezione batterica.

  • I sintomi includono difficoltà e dolore durante le deglutizione, febbre, collo rigido e respirazione rumorosa.

  • La diagnosi si basa sui sintomi e su radiografie o tomografia computerizzata del collo.

  • I bambini che ricevono un trattamento sollecito si rimettono.

  • L’ascesso viene drenato chirurgicamente e vengono somministrati antibiotici per eliminare l’infezione.

Un ascesso retrofaringeo si forma quando i linfonodi nella parte posteriore della gola si infettano, si rompono e formano pus. Poiché i linfonodi iniziano a scomparire a 4-5 anni di età, gli ascessi retrofaringei sono più comuni tra i bambini di età compresa tra 1 e 8 anni e meno comuni negli adulti.

L’ascesso retrofaringeo è generalmente dovuto a un’infezione batterica che si diffonde da tonsille, gola, seni paranasali, adenoidi o naso. (Vedere figura Uno sguardo all’interno della gola). Molte infezioni sono causate da una combinazione di batteri. L’infezione da HIV e la tubercolosi stanno diventando cause più comuni tra gli adulti e i bambini. Una lesione nella parte posteriore della gola causata da un oggetto appuntito, come una lisca di pesce, talvolta causa un ascesso retrofaringeo.

Uno sguardo all’interno della gola

Uno sguardo all’interno della gola

Sintomi

I sintomi principali di un ascesso retrofaringeo sono difficoltà e dolore alla deglutizione, febbre e aumento di volume dei linfonodi del collo. La voce è rauca e il bambino sbava. Il collo può essere rigido e il bambino può tenere il capo inclinato.

L’ascesso può ostruire le vie aeree, rendendo difficile e rumorosa la respirazione, in particolare quando il bambino inspira (il cosiddetto stridore). Il bambino tende a stendersi sul dorso, spingendo la testa e il collo all’indietro e sollevando il mento per respirare meglio. Gli adulti possono avere un forte dolore al collo, ma non sempre stridore.

Le complicanze di un ascesso retrofaringeo comprendono emorragia periascessuale, rottura dell’ascesso nelle vie aeree (con possibile ostruzione delle vie aeree) e polmonite. Si può inoltre verificare laringospasmo con ulteriore difficoltà respiratoria e si possono formare trombi nelle vene giugulari del collo. L’infezione può diffondersi al torace. A volte, infezione e infiammazione si diffondono nel torrente ematico, causando un’alterazione della funzionalità degli organi (una condizione detta shock settico).

Diagnosi

  • Radiografie e tomografia computerizzata

Il medico può sospettare un ascesso retrofaringeo nei bambini che presentano un forte mal di gola, senza motivo, collo rigido e respirazione rumorosa.

Le radiografie e la tomografia computerizzata (TC) del collo possono confermare la diagnosi.

Trattamento

  • Antibiotici

  • Tubo respiratorio seguito da intervento chirurgico per drenare l’ascesso

La maggior parte dei soggetti con un ascesso retrofaringeo risponde bene a un trattamento tempestivo.

Anzitutto, vengono somministrati antibiotici, quali ceftriaxone o clindamicina per via endovenosa.

Sia nei bambini che negli adulti, il medico inserisce un tubo per la respirazione di plastica dalla bocca fino alla trachea per tenere aperte le vie aeree. A quel punto, l’ascesso viene reciso consentendo la fuoriuscita del pus.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Canali auricolari
Video
Canali auricolari
Quando raggiungono l’orecchio, le onde sonore confluiscono nell’orecchio esterno a forma di...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sinusite
Modello 3D
Sinusite

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE