Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Sindrome di Liddle

Di

L. Aimee Hechanova

, MD, Texas Tech University Health Sciences Center, El Paso

Ultima revisione/verifica completa nov 2020| Ultima modifica dei contenuti nov 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La sindrome di Liddle è un rara patologia ereditaria nella quale i tubuli collettori dei reni eliminano potassio, ma trattengono sodio e acqua in eccesso, causando un aumento della pressione arteriosa.

Il gene responsabile è dominante, per cui i figli di un soggetto affetto da tale patologia presentano un rischio pari al 50% di ereditare il gene difettoso.

La sindrome di Liddle non sempre comporta sintomi. Quando questo accade, i sintomi, come ipertensione arteriosa, spesso compaiono durante l’infanzia o la prima età adulta. Il soggetto presenta bassi livelli di potassio ed elevati livelli di bicarbonato nel sangue.

Diagnosi di sindrome di Liddle

  • Misurazione della pressione sanguigna

  • Esami delle urine e del sangue

Oltre a riscontrare ipertensione arteriosa in un soggetto giovane, il medico trova inoltre nelle urine una quantità ridotta di sodio e nel sangue basse concentrazioni degli ormoni che contribuiscono alla regolazione dei livelli ematici di sodio e, quindi, della pressione arteriosa (renina e aldosterone).

È possibile eseguire anche test genetici.

Trattamento della sindrome di Liddle

  • Farmaci per aumentare l’escrezione di sodio

Questa condizione viene trattata efficacemente mediante farmaci che aumentano l’escrezione di sodio e riducono quella di potassio, come il triamterene o l’amiloride. Tali farmaci riducono efficacemente la pressione arteriosa. La prognosi è molto favorevole.

Ulteriori informazioni

Di seguito è riportata una risorsa in lingua inglese che può essere utile. Si prega di notare che IL MANUALE non è responsabile del contenuto di questa risorsa.

  • National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases (NIDDK): le informazioni sanitarie presentate in questo sito si basano sulla ricerca del NIDDK e comprendono informazioni sulle ricerche in corso e opportunità attuali di sovvenzioni, informazioni sanitarie per i pazienti in inglese e spagnolo, un blog e programmi sanitari e di sensibilizzazione per la comunità.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Nefrite tubulointerstiziale
I reni contengono tubuli, che sono strutture dei reni coinvolte nel filtraggio dei fluidi. La nefrite tubulointerstiziale è un’infiammazione che interessa i tubuli e i tessuti che li circondano, chiamati “tessuto interstiziale”. L’insorgenza della nefrite tubulointerstiziale può essere acuta (improvvisa) o cronica (graduale) e spesso causa insufficienza renale. Quale delle seguenti è la causa più comune di nefrite tubulointerstiziale acuta?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE