Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Disidrosi

(eczema disidrosico)

Di

Mercedes E. Gonzalez

, MD, University of Miami Miller School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa mar 2018| Ultima modifica dei contenuti mar 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

La disidrosi è una dermatite cronica caratterizzata da vescicole pruriginose sul palmo delle mani, ai lati delle dita e talvolta sulle piante dei piedi.

(Vedere anche Panoramica sulla dermatite.)

La disidrosi è talvolta definita eczema disidrosico, che significa “causato da sudorazione anomala”, ma la patologia non ha nessuna relazione con la sudorazione (sebbene il sudore possa aggravarla). I medici non conoscono la causa della disidrosi, ma sono spesso presenti anche la dermatite atopica o la dermatite da contatto, e possono essere implicati lo stress oltre che alcune sostanze ingerite, come nichel, cromo e cobalto. È più frequente negli adolescenti e nei giovani adulti.

Il disturbo inizia con piccole vescicole che diventano rosse, essudative e quindi squamose. La disidrosi compare e scompare provocando attacchi a distanza di mesi o di anni e generalmente provoca molto prurito. Nella pelle interessata dalla disidrosi può svilupparsi un’infezione batterica. Sono necessarie settimane perché la disidrosi guarisca spontaneamente.

Diagnosi

  • Aspetto della cute

I medici pongono la diagnosi di ponfolice in base all’aspetto della cute e all’anamnesi di recidive periodiche.

Trattamento

  • Compresse umide

  • Corticosteroidi

  • Antibiotici

  • Fototerapia

Compresse impregnate di permanganato di potassio o alluminio acetato (soluzione di Burow) possono aiutare a risolvere le vescicole più rapidamente.

I corticosteroidi potenti ad uso locale e/o il tacrolimus o il pimecrolimus alleviano il prurito e l’infiammazione.

La disidrosi può essere trattata anche con antibiotici (per le infezioni batteriche) assunti per via orale e con la fototerapia (esposizione alla luce ultravioletta).

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Cancro della cute
Video
Cancro della cute
La cute è l’organo più esteso del corpo. Svolge numerose funzioni importanti, tra cui proteggere...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Stria linfangitica
Modello 3D
Stria linfangitica

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE