honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Gomito del tennista
Gomito del tennista
Gomito del tennista

Il sistema scheletrico costituisce la struttura di tutto il corpo: gli dà forma, protegge gli organi interni e consente i movimenti. Il movimento è frutto di un’interazione delle ossa con i muscoli, i legamenti e i tendini. Tuttavia, traumi improvvisi o sollecitazioni fisiche ripetute possono danneggiare i tendini che collegano i muscoli alle ossa. Ad esempio, è molto comune il trauma che colpisce un tendine che àncora i muscoli estensori del carpo radiale dell’avambraccio alla protuberanza esterna, o epicondilo, del gomito. Dato che questo muscolo viene utilizzato per tirare la mano indietro, come in un rovescio a tennis, la lesione è spesso chiamata “gomito del tennista”. I movimenti ripetuti necessari per giocare a tennis, come per dipingere e per svolgere molte altre attività, sollecitano questo tendine provocando piccole lacerazioni. Può svilupparsi così un’infiammazione, o tendinite, accompagnata da ulcerazioni o dolore nella parte esterna del braccio, accanto al gomito. Il trattamento del gomito del tennista consiste nel riposo e nell’immobilizzazione del braccio. Può essere vantaggioso anche l’uso di un corsetto, innanzitutto perché impedisce di usare il gomito.

In questi argomenti
Epicondilite laterale