honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Spotlight on Aging: Delirium

Spotlight on Aging: Delirium

Il delirio è più comune negli anziani. È un motivo diffuso di richiesta di consultazione medica o di ricovero da parte dei familiari. Circa il 15-50% delle persone di età avanzata soffre di delirio durante il ricovero in ospedale.

Cause

Il delirio negli anziani può avere le stesse origini di quello dei giovani. Ma può anche essere causato da condizioni meno gravi, come:

Alcuni cambiamenti legati all‘età rendono gli anziani più suscettibili allo sviluppo di delirio. Questi cambiamenti comprendono

  • Aumento della sensibilità ai farmaci

  • Cambiamenti cerebrali

  • La presenza di condizioni che aumentano il rischio di delirio

Farmaci: Gli anziani sono molto più sensibili a molti farmaci. Nelle persone anziane, i farmaci che agiscono sulle funzioni cerebrali, come i sedativi, sono la causa più comune di delirio. Tuttavia, questo può essere causato anche da farmaci che non agiscono sulle funzioni cerebrali, inclusi molti farmaci da banco (in particolare gli antistaminici). Gli anziani sono più sensibili agli effetti anticolinergici di molti di questi farmaci. Uno dei questi effetti è lo stato confusionale.

Cambiamenti cerebrali correlati all’età: Il delirio si manifesta più spesso nelle persone anziane in parte perché alcune alterazioni nel cervello correlate all’età le rendono più sensibili. Ad esempio, gli anziani tendono ad avere meno cellule cerebrali e bassi livelli di acetilcolina, una sostanza che consente alle cellule cerebrali di comunicare fra loro. Qualsiasi stress (dovuto a un farmaco, a un disturbo o a una situazione) che causi un’ulteriore diminuzione di acetilcolina può rendere più difficile il funzionamento cerebrale. Quindi nelle persone anziane questi stress hanno più probabilità di causare delirio.

Altre patologie: È anche probabile che gli anziani abbiano altre condizioni che li rendono più soggetti al delirio, come:

  • Ictus

  • Demenza

  • Morbo di Parkinson

  • Altri disturbi che causano degenerazione nervosa

  • Uso di tre o più farmaci

  • Disidratazione

  • Denutrizione

  • Immobilità

Il delirio è spesso il primo segno di un altro disturbo a volte grave.

Sintomi

Il delirio tende ad essere più duraturo nelle persone anziane.

Lo stato confusionale, il sintomo più ovvio, può essere più difficile da riconoscere negli anziani. Le persone più giovani con delirio possono essere agitate, ma quelle molto anziane tendono a diventare calme e riservate. In questi casi, è ancora più difficile riconoscere il delirio.

Lo sviluppo di una psicosi nelle persone anziane, solitamente indica delirio o demenza. La psicosi da disturbi psichiatrici inizia raramente in età avanzata.

Gli anziani possono soffrire di demenza, che rende più difficile l’identificazione del delirio. Entrambi causano stato confusionale. Il medico cerca di distinguere i due determinando la rapidità alla quale si sviluppa lo stato confusionale e la funzione mentale precedente della persona. Pone anche una serie di domande per esaminare i vari aspetti del pensiero (esame dello stato mentale). Spesso tratta le persone con rapido deterioramento mentale, anche se presentano uno stato di demenza, come se fossero pazienti in delirio, fino a che non sia dimostrato il contrario. La presenza di demenza aumenta il rischio di sviluppare delirio, e alcuni soggetti hanno entrambi.

Trattamento

Il delirio e il ricovero che solitamente ne deriva possono causare molti altri problemi, come denutrizione, disidratazione e piaghe da decubito. Questi problemi possono avere conseguenze gravi nelle persone anziane. Pertanto, queste possono trarre beneficio dal trattamento gestito da un team interdisciplinare che include un medico, un fisioterapista, un terapista occupazionale, infermieri e assistenti sociali.

Prevenzione

Per aiutare a prevenire il delirio in un anziano durante un ricovero ospedaliero, i familiari possono chiedere aiuto al personale ospedaliero, nei modi seguenti:

  • Incoraggiando il paziente a muoversi regolarmente

  • Portando un orologio e un calendario nella stanza

  • Riducendo al minimo le interruzioni e i rumori notturni

  • Assicurandosi che il paziente mangi e beva a sufficienza

I familiari possono fare visita e parlare con il loro caro e quindi aiutarlo a stare vigile. Chi è affetto da delirio può essere spaventato e la voce di un familiare può avere un effetto calmante.