Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
Alcune cause e caratteristiche dei crampi mestruali

Alcune cause e caratteristiche dei crampi mestruali

Causa

Caratteristiche comuni*

Esami

Adenomiosi (crescita di tessuto che in situazioni normali riveste l’utero, il cosiddetto tessuto endometriale, all’interno della parete uterina)

Mestruazioni abbondanti e dolorose, sanguinamenti intermestruali, dolore nella parte bassa del tronco (pelvi) e sensazione di pressione sulla vescica e sul retto

Talvolta, dolore durante il rapporto sessuale

Ecografia o RMI della pelvi

Talvolta, nelle donne con sanguinamento vaginale anomalo, si esegue una biopsia per escludere altre cause

Difetti congeniti dell’apparato riproduttivo

Talvolta le anomalie riscontrate durante l’esame pelvico, come genitali anomali al tatto o visivamente o un nodulo nella pelvi

Visita medica

Talvolta, isterosalpingografia (radiografia con iniezione di un mezzo di contrasto nell’utero e nelle tube di Falloppio), ecoisterografia (ecografia previa infusione di un liquido nell’utero) o RMI

Stenosi cervicale (restringimento del canale cervicale)

Mestruazioni irregolari o assenti, sanguinamento vaginale intermestruale, sterilità e dolore addominale ciclico

Eventuale dilatazione della vagina o dell’utero

Visita medica

talvolta, ecografia della pelvi

Spesso, assenza di altri sintomi

Talvolta, sanguinamento vaginale anomalo

Se il tumore è allo stadio avanzato, talvolta indigestione, gonfiore e mal di schiena

Ecografia transvaginale (inserimento in vagina di un dispositivo manuale)

In caso di sospetto tumore, esami del sangue per misurare le sostanze prodotte da certi tumori

Endometriosi (placche di tessuto endometriale in posizione anomala fuori dall’utero)

Dolore acuto o crampiforme che si manifesta prima e durante i primi giorni delle mestruazioni

Infertilità

Spesso, rapporto sessuale, evacuazione o minzione dolorosi

Visita medica

Talvolta, laparoscopia (inserimento di una sonda a fibre ottiche attraverso una piccola incisione appena sotto l’ombelico)

Talvolta, ecografia della pelvi o RMI

Spesso, assenza di altri sintomi

Con fibromi estesi, talvolta dolore, pressione, sanguinamento vaginale anomalo o sensazione di pesantezza nell’area pelvica

Ecografia

Talvolta ecoisterografia o isteroscopia (uso di una piccola sonda di visualizzazione per esaminare l’interno dell’utero)

In caso di risultati non chiari, RMI

Dispositivi intrauterini (IUD) che rilasciano rame o, meno spesso, un progestinico (una forma sintetica dell’ormone femminile progesterone)

Dolore e sanguinamento vaginale che spesso scompare parecchi mesi dopo l’inserimento dello IUD

Visita medica

Solitamente, ecografia della pelvi per determinare se lo IUD è posizionato correttamente nell’utero

Sindrome da congestione pelvica (dolore cronico dovuto all’accumulo di sangue nelle vene della pelvi)

Il dolore è

  • generalmente sordo, ma può diventare acuto e lancinante

  • peggiore a fine giornata e più sopportabile in posizione distesa

  • peggiore durante o dopo il rapporto sessuale

spesso accompagnato da lombalgia, dolori alle gambe e sanguinamento vaginale

Occasionalmente secrezioni vaginali chiare o acquose

Talvolta stanchezza, oscillazioni dell’umore, cefalea e gonfiore

Visita medica

Ecografia o tecniche di diagnostica per immagini specializzate

Talvolta, laparoscopia

Sanguinamento o secrezioni vaginali

Visita medica

Talvolta ecografia della pelvi, ecoisterografia o isteroscopia

* Le caratteristiche includono sintomi ed esiti della visita medica. Le caratteristiche citate sono tipiche, ma non sempre presenti.

RMI = risonanza magnetica per immagini.