honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Suppression of Adrenal Function by Corticosteroids

Suppression of Adrenal Function by Corticosteroids

Nei soggetti che assumono dosi elevate di corticosteroidi, come il prednisone, la funzionalità delle ghiandole surrenali può essere inibita. Questa soppressione si determina perché dosi elevate di corticosteroidi segnalano all’ipotalamo e all’ipofisi di interrompere la produzione degli ormoni che normalmente stimolano la funzione surrenale.

Se il soggetto sospende bruscamente l’assunzione di corticosteroidi, l’organismo non può ripristinare la funzionalità surrenale in maniera sufficientemente rapida, provocando un’insufficienza surrenalica transitoria (un tipo di insufficienza surrenalica secondaria). Inoltre, in condizioni di stress, l’organismo non è in grado di stimolare ulteriormente la produzione dei corticosteroidi necessari.

Per questo motivo, i medici non interrompono mai bruscamente la somministrazione di corticosteroidi se questi sono stati assunti per più di 2 o 3 settimane. Il dosaggio viene invece ridotto gradualmente nell’arco di settimane e talvolta di mesi.

Inoltre, può rendersi necessario aumentare il dosaggio nei soggetti che si ammalano o sono sottoposti a grave stress durante il trattamento con corticosteroidi. Talvolta è necessario ricominciare l’assunzione di corticosteroidi in un soggetto che si ammala o è sotto stress nel giro di qualche settimana dopo la sospensione o la riduzione dei corticosteroidi.