honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

CPR: How Effective Is It Really?

CPR: How Effective Is It Really?

In televisione o al cinema, le persone che subiscono un attacco cardiaco o un collasso per qualche ragione di solito vengono rianimante con la rianimazione cardiopolmonare (RCP).

Nella vita reale è molto meno probabile riuscire a rianimare una persona con la RCP.

Solo una piccola percentuale di persone che subisce un attacco cardiaco in un luogo diverso da un ospedale sopravvive fino all’arrivo in clinica, e anche fra coloro che vi arrivano vivi, in seguito a sottostanti problemi cardiaci, spesso non ce la fanno. La maggior parte di coloro che sopravvivono e vengono dimessi dall’ospedale non riacquista le normali funzioni mentali e molti muoiono entro un anno dall’attacco cardiaco.

Di solito in televisione o nei film, la RCP viene eseguita su persone giovani e relativamente sane, talvolta su qualcuno che ha subito un trauma. Nella realtà, la maggior parte delle persone che ha bisogno di RCP è costituita da anziani che hanno già altre malattie gravi. In queste persone, le possibilità di esito positivo della RCP sono molto minori. Inoltre la RCP è raramente efficace se la causa dell’arresto cardiaco è un trauma.

In televisione e nei film, la persona muore o recupera totalmente; nella realtà, molti dei sopravvissuti dopo la RCP evidenza disabilità gravi a causa della scarsa irrorazione di sangue al cervello.