Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Soffocamento

Di

Amy H. Kaji

, MD, PhD, Harbor-UCLA Medical Center

Ultima revisione/verifica completa apr 2018| Ultima modifica dei contenuti apr 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Le manovre che alleviano il soffocamento spesso salvano la vita. Molto spesso gli adulti soffocano per un pezzo di cibo, come un grosso pezzo di carne. I bambini piccoli non hanno un riflesso della deglutizione ben sviluppato e possono soffocare se ingeriscono alimenti di piccole dimensioni e di forma arrotondata, come arachidi o caramelle dure. I bambini, soprattutto quelli ai primi passi, possono soffocare a causa di palloncini, giocattoli, monete o altri oggetti che mettono in bocca, oltre al cibo (in particolare i cibi di forma arrotondata e liscia, come wurstel, caramelle tonde, noci, legumi e acini di uva).

La tosse può essere il primo sintomo ed è spesso talmente intensa da impedire al soggetto di chiedere aiuto. È possibile che chi sta soffocando stringa entrambe le mani sulla gola. Il respiro e la parola si indeboliscono o si interrompono. La persona emette suoni acuti o affannosi, e può assumere un colorito bluastro, avere convulsioni o svenire.

Trattamento di primo soccorso

Il trattamento in un soggetto che sta soffocando è prioritario rispetto al ricorso all’assistenza medica urgente.

Esecuzione di spinte addominali (manovra di Heimlich)

Il soccorritore, in piedi dietro la persona, la avvolge a livello dell’addome con le braccia, con una mano forma un pugno e lo afferra con l’altra. Quindi posiziona le mani tra sterno e ombelico e le spinge verso l’interno e verso l’alto.

Esecuzione di spinte addominali (manovra di Heimlich)

Un forte colpo di tosse spesso espelle l’oggetto dalle vie aeree.

  • Un soggetto con una tosse forte deve continuare a tossire.

  • Un soggetto che riesce a parlare normalmente spesso presenta ancora forti accessi di tosse.

Se la persona che sta soffocando non tossisce, il soccorritore deve ripetere le spinte addominali (manovra di Heimlich), che aumentano la pressione nell’addome e nel torace e favoriscono l’espulsione dell’oggetto.

Se la persona è cosciente, il soccorritore si pone dietro di lei, abbracciandola dall’addome, quindi forma un pugno chiudendo le dita all’interno, e punta il lato del pollice internamente, poi mette il pugno chiuso tra lo sterno e l’ombelico della persona e porta l’altra mano sulla prima stretta a pugno. Le mani vengono quindi spinte energicamente verso l’interno e verso l’alto, per 5 volte di seguito. Il soccorritore dovrebbe inginocchiarsi e applicare meno forza se la persona è un bambino di età inferiore ai 5 anni o pesa meno di 45 chili. La serie di spinte deve essere ripetuta fino alla rimozione dell’oggetto. Se la persona perde i sensi, il soccorritore deve sospendere le spinte.

Se la persona perde conoscenza, si devono cercare nella bocca e in gola oggetti visibili che possano bloccare le vie aeree e toglierli se ve ne sono. Se la persona non ricomincia a respirare, la lingua potrebbe bloccare le vie aeree. Quindi il soccorritore inclina leggermente all’indietro la testa e solleva il mento della persona, sposta la lingua e riapre le vie aeree. Se la persona non respira, si può procedere con la respirazione bocca a bocca. Il mancato sollevamento del torace indica che le vie aeree sono ancora ostruite ( Arresto cardiaco : Trattamento di primo soccorso).

Le spinte addominali non vanno eseguite su un neonato. Al contrario, il neonato deve essere girato a faccia in giù con il torace appoggiato sull’avambraccio del soccorritore, con la testa in posizione più bassa rispetto al corpo. Il soccorritore quindi dà dei colpetti tra le scapole 5 volte con il palmo della mano. I colpi devono essere saldi, ma non troppo forti da causare danni. Il soccorritore deve quindi controllare la bocca e rimuovere qualsiasi oggetto visibile. Se le vie aeree restano ostruite, il soccorritore deve girare il neonato in posizione supina, sempre con la testa più in basso rispetto al corpo, e usando l’indice e il medio deve spingere lo sterno del neonato 5 volte verso l’interno e verso l’alto di circa 1,5-3,5 cm (spinte toraciche), quindi controllare di nuovo la bocca e rimuovere qualsiasi oggetto visibile. Il processo viene ripetuto fino a quando l’oggetto viene rimosso o il neonato entra in stato di incoscienza (che richiede la rianimazione cardiopolmonare [RCP] immediata).

Disostruzione delle vie aeree di un neonato

Il neonato viene tenuto a faccia in giù, con il petto appoggiato sull’avambraccio del soccorritore, che inizia quindi a dare dei colpi sul dorso, tra le scapole.

Disostruzione delle vie aeree di un neonato

Quindi, il neonato viene girato in posizione supina, con la testa più in basso rispetto al corpo. Il soccorritore pone l’indice e il medio sullo sterno del neonato e spinge verso l’interno e verso l’alto.

Disostruzione delle vie aeree di un neonato
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Gomito del tennista
Video
Gomito del tennista
Il sistema scheletrico costituisce la struttura di tutto il corpo: gli dà forma, protegge...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema connettivo
Modello 3D
Sistema connettivo

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE