Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Problemi comportamentali degli adolescenti

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa mag 2018| Ultima modifica dei contenuti mag 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

L’adolescenza è il momento nel quale i bambini crescono diventando adulti indipendenti. Inizia di solito intorno ai 10 anni e dura fino intorno ai 20 anni, anche se molti ritengono riguardi solo il periodo fra i tredici e i diciannove anni.

L’adolescenza comporta molti cambiamenti fisici, mentali ed emotivi. I ragazzi tentano di capire come saranno da adulti. Con lo sviluppo, gli adolescenti trascorrono gradualmente sempre più tempo comportandosi come adulti e meno come bambini.

In che cosa consistono i problemi comportamentali degli adolescenti?

I problemi comportamentali più comuni fra gli adolescenti sono:

  • Consumo di alcol o di stupefacenti

  • Comportamenti sessuali a rischio, come mancato uso di anticoncezionali o di protezione contro le MTS

  • Non fare i compiti e andare male a scuola

  • Risse o bullismo

  • Autolesionismo

  • Furti

  • Marinare la scuola

  • Scappare di casa

  • Appartenere a una gang

Molti adolescenti tentano attività rischiose, come guidare a velocità troppo alta o bere alcol. Le decisioni sbagliate occasionali sono diverse dai comportamenti scorretti gravi che richiedono aiuto professionale. Le attività rischiose diventano problemi comportamentali quando sono ripetute, oppure se riguardano qualcosa di molto serio, come ferire gravemente qualcuno o usare un’arma in una rissa.

Perché gli adolescenti hanno problemi comportamentali?

L’adolescenza è un periodo di sviluppo dell’indipendenza. Gli adolescenti possono voler dimostrare di essere indipendenti mettendo in discussione le regole. Talvolta infrangendole. Dato che il loro cervello non è del tutto maturo, possono fare errori e avere difficoltà a fermare il proprio comportamento scorretto.

  • Gli adolescenti vogliono sentire di avere il controllo della propria vita e talvolta mettono in discussione o infrangono le regole

  • È una fase della vita in cui si impara ad essere più indipendenti, ma si hanno ancora bisogno della guida dei genitori

  • Gli adolescenti che possono contare sull’affetto e il sostegno della famiglia sono meno inclini a condotte rischiose

  • I medici possono aiutare a distinguere fra un comportamento normale e un problema comportamentale e possono stabilire se un problema sia dovuto a un disturbo dell’apprendimento o a un problema mentale

  • Gli adolescenti con problemi comportamentali hanno bisogno di aiuto professionale, come trattamento o consulenza per l’abuso di sostanze

Come si possono prevenire i problemi comportamentali degli adolescenti?

  • Limitare la visione di programmi violenti in televisione o al cinema, i videogiochi violenti o la violenza in casa

  • Spiegare con chiarezza che tipo di comportamento ci si aspetta da loro

  • Concentrarsi sulle azioni invece di tentare di controllare l’espressione di sé, come la scelta dell’abbigliamento, della pettinatura e della musica

  • Usare uno stile genitoriale autorevole (genitori che incoraggiano i buoni comportamenti ma scoraggiano quelli cattivi)

In che cosa consiste uno stile genitoriale autorevole??

Assumere autorevolezza significa porre dei limiti agli adolescenti, senza però prendere tutte le decisioni senza il loro contributo:

  • Assegnare all’adolescente dei compiti, come lavare i piatti e concedergli alcune libertà, come scegliere i propri vestiti o la decorazione della propria stanza

  • Premiare i buoni comportamenti assegnando progressivamente maggiori responsabilità e libertà, come usare la macchina o uscire con gli amici

  • Togliere privilegi se l’adolescente fa scelte discutibili o dimostra di non essere pronto per tale responsabilità

  • Osservarne il comportamento per assicurarsi che rispetti le regole concordate

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE