Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Enterocolite necrotizzante (Necrotizing Enterocolitis, NEC)

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa dic 2019| Ultima modifica dei contenuti dic 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

Che cos’è l’enterocolite necrotizzante (NEC)?

Il termine “necrosi” o “necrotizzante” significa morte di parte o di tutto il tessuto in un organo. “Enterocolite” significa infiammazione dell'intestino tenue e dell'intestino crasso.

L’enterocolite necrotizzante (NEC) è una malattia potenzialmente letale del neonato nella quale parti della mucosa dell’intestino si infiammano e muoiono.

  • La NEC si osserva più spesso in bambini prematuri o con gravi patologie.

  • Il bambino può presentare ventre gonfio, può vomitare e avere feci emorragiche

  • I medici trattano la NEC interrompendo l'alimentazione, quindi inseriscono un sondino nello stomaco e somministrano nutrizione e antibiotici per via endovenosa (EV)

  • La NEC è potenzialmente letale, ma circa 3 bambini su 4 sopravvivono

  • Dopo la NEC, i bambini possono presentare un restringimento dell'intestino e necessitare di trattamento chirurgico

Quali sono le cause della NEC?

Le cause precise della NEC non si conoscono, tuttavia è probabile che fra queste vi sia:

  • scarso afflusso di sangue all'intestino.

Il flusso insufficiente di sangue può consentire ai batteri intestinali normali di attaccare la mucosa intestinale. La mucosa si infiamma e sanguina.

Il maggiore fattore di rischio di NEC è:

Altri fattori che aumentano il rischio di NEC sono:

Quali sono i sintomi della NEC?

I neonati affetti da NEC di solito hanno un aspetto molto sofferente. Inoltre, di solito presentano:

  • Ventre gonfio

  • Inappetenza

  • Vomito di sangue o di liquido verde, giallo o rosso

  • Sangue nelle feci

Quali sono le complicanze della NEC?

La NEC può progredire fino a interessare l’intera parete intestinale, causando:

Fuoriuscita di liquido e batteri dal foro nell’addome del bambino con conseguente infezione grave detta peritonite.

Dopo la guarigione, l'intestino del bambino può presentare aree di tessuto cicatriziale. Dopo qualche mese, la cicatrizzazione può ostruire parzialmente l'intestino ostacolando il passaggio del cibo digerito (occlusione intestinale).

Come viene diagnosticata la NEC in un neonato?

I medici sospettano una NEC in base ai sintomi del bambino. Per accertarsene, effettuano:

  • radiografie dell’addome del neonato

Come si tratta la NEC?

La NEC viene trattata mediante:

  • interruzione dell’alimentazione regolare per consentire all’intestino di riposare e recuperare

  • somministrazione di nutrizione e di liquidi per via endovenosa

  • applicazione di un sondino di aspirazione nello stomaco del neonato per aspirare i succhi gastrici e tenerli lontani dalla zona infiammata

  • somministrazione di antibiotici per via endovenosa

  • intervento chirurgico, se si crea un foro nell'intestino del bambino

Successivamente, se l’intestino del bambino appare ristretto e cicatrizzato, i medici eseguono un intervento chirurgico per rimuovere il segmento ristretto.

Come si può prevenire la NEC in un neonato?

Le seguenti misure possono contribuire a prevenire la NEC:

  • nutrire il bambino prematuro con latte materno invece del latte artificiale

  • evitare il latte artificiale molto concentrato

  • evitare bassi livelli di ossigeno nel sangue del neonato (monitorati dall’ospedale)

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE