Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Febbre gialla

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa apr 2018| Ultima modifica dei contenuti apr 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

Che cos’è la febbre gialla?

La febbre gialla è una malattia causata da un’infezione virale trasmessa dalle zanzare.

  • La febbre gialla si contrae attraverso la puntura di una zanzara infetta

  • La febbre gialla viene trasmessa da zanzare presenti nelle regioni tropicali dell’Africa centrale e dell’America centrale e meridionale

  • L’infezione provoca cefalea, capogiri, dolori muscolari e febbre

  • Talvolta la malattia colpisce il fegato, in tal caso la pelle e gli occhi assumono una colorazione gialla (ittero)

  • Se colpisce gravemente gli organi interni, la febbre gialla può essere mortale

  • I modi migliori di prevenire la febbre gialla sono: vaccinarsi ed evitare le punture di zanzara

Quali sono le cause della febbre gialla?

La febbre gialla è provocata da un virus, di cui sono portatori alcuni animali che vivono nelle regioni tropicali del Sud America e dell’Africa. Quando le zanzare pungono un animale o una persona infetti, acquisiscono il virus e alla puntura successiva lo trasmettono.

Quali sono i sintomi della febbre gialla?

Alcune persone sono asintomatiche.

I sintomi iniziali includono:

  • Cefalea, febbre, brividi e dolori muscolari a esordio improvviso

  • Sensazione di debolezza e capogiri

  • Nausea e vomito

Questi sintomi scompaiono dopo pochi giorni. Nella maggior parte dei casi non sono presenti altri sintomi e la febbre gialla si risolve. Alcune persone sviluppano sintomi più seri.

Nei casi gravi l’infezione può interessare molti organi interni, tra cui il fegato, i reni e il cuore. La sintomatologia tardiva della febbre gialla include:

  • Febbre alta

  • Vomito con sangue

  • Ingiallimento della cute e degli occhi (ittero)

  • Sanguinamento nasale, orale o intestinale

  • Pressione arteriosa pericolosamente bassa

  • Convulsioni e coma (nelle forme gravi della malattia)

Come viene diagnosticata la febbre gialla?

Il medico sospetta la febbre gialla in presenza dei sintomi nelle persone che si sono recate in aree in cui sono stati segnalati casi di febbre gialla. Per confermare la diagnosi, fa eseguire delle analisi del sangue.

Come si cura la febbre gialla?

Non esiste una cura per la febbre gialla. Il trattamento è sintomatico e comprende:

  • Somministrazione di liquidi per via endovenosa per mantenere una pressione arteriosa adeguata

  • Farmaci per trattare o far cessare il sanguinamento, come la vitamina K, che promuove la coagulazione del sangue

  • Talvolta la dialisi (uso di un’apparecchiatura che sostituisce i reni e rimuove i prodotti di scarto dall’organismo)

  • Permanenza dei pazienti in stanze dotate di zanzariere e trattate con insetticida per evitare che le zanzare trasmettano il virus ad altre persone

Come si può prevenire la febbre gialla?

Evitare le punture delle zanzare

Se si risiede o ci si reca in aree in cui è presente la febbre gialla, adottare misure per evitare le punture delle zanzare:

  • Applicare sulla pelle repellenti per insetti contenenti DEET

  • Spruzzare o impregnare gli indumenti con un repellente per insetti contenente permetrina

  • Utilizzare le zanzariere

  • Indossare camicie a maniche lunghe e pantaloni lunghi

  • Evitare di uscire all’aperto se non è necessario

Farsi vaccinare se si pianifica di recarsi in un’area in cui la febbre gialla è presente

Per prevenire la febbre gialla è disponibile un vaccino, ma deve essere somministrato 3-4 settimane prima della partenza.

  • Negli Stati Uniti, il vaccino contro la febbre gialla viene somministrato presso gli ambulatori di medicina turistica, presenti in tutto il Paese

  • Il vaccino può essere somministrato alla maggior parte delle persone, fatta eccezione per i bambini di età inferiore ai 6 mesi, le donne in gravidanza o le persone con sistema immunitario indebolito. Consultare il proprio medico riguardo alla vaccinazione

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE