Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Attacchi ischemici transitori (TIA)

Di

The Manual's Editorial Staff

Revisionato dal punto di vista medico set 2021
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
Ottenere tutti i dettagli

Cos’è un attacco ischemico transitorio (TIA)?

Si definisce transitorio qualcosa che si risolve rapidamente. Ischemico significa che l’afflusso di sangue non arriva a un organo. Quindi, un TIA è un problema cerebrale temporaneo causato da una carenza di afflusso di sangue a parte del cervello. Un TIA è simile a un ictus Ictus Un ictus è un problema cerebrale improvviso che insorge quando un vaso sanguigno nel cervello viene ostruito o si rompe e sanguina. Parte del cervello smette di ricevere sangue. Il tessuto cerebrale... maggiori informazioni , fatta eccezione per il fatto che un TIA non causa danni cerebrali a lungo termine. Tuttavia, un TIA potrebbe essere un segno premonitore di un ictus imminente.

  • I TIA insorgono all’improvviso e si risolvono in un’ora o meno

  • Le cause e i sintomi dei TIA sono uguali a quelli degli ictus, ma un TIA termina prima che il cervello venga danneggiato

  • I sintomi variano in base a quale parte del cervello viene interessata

  • È possibile avere intorpidimento o afflosciamento del viso, un braccio o una gamba debole, problemi alla vista o difficoltà di linguaggio

  • Spesso i sintomi coinvolgono solo un lato del corpo

  • Recarsi immediatamente al pronto soccorso se si avvertono sintomi improvvisi di un TIA, anche se i sintomi sono scomparsi rapidamente

  • I farmaci possono aiutare a prevenire un ictus o un altro TIA

Cause del TIA

I TIA sono causati da una carenza di afflusso di sangue a parte del cervello a causa di un vaso sanguigno ostruito nel cervello.

Un vaso sanguigno ostruito può essere causato da:

  • Un coagulo di sangue che si forma in un’arteria del cervello

  • Un coagulo di sangue che si forma nel cuore o un vaso sanguigno in prossimità del cuore che si distacca, viaggia attraverso il flusso sanguigno e si blocca in un vaso sanguigno del cervello

  • Un deposito di grasso (placca) che si stacca dal rivestimento di uno dei vasi sanguigni e si blocca in un vaso sanguigno nel cervello

I depositi di grasso nei vasi sanguigni sono definiti aterosclerosi Aterosclerosi Nei soggetti con aterosclerosi, all’interno delle pareti delle arterie di medie e grandi dimensioni, si sviluppano depositi localizzati di materiale grasso (ateromi o placche aterosclerotiche)... maggiori informazioni Aterosclerosi (indurimento delle arterie). L’aterosclerosi nei due grandi vasi sanguigni del collo (le arterie carotidee) può causare un TIA o un ictus, in quanto questi vasi sanguigni sono la principale riserva di sangue per il cervello.

I fattori di rischio principali per i TIA sono:

Altri fattori di rischio includono:

Quali sono i sintomi di un TIA?

Il TIA esordisce improvvisamente. I sintomi sono identici a quelli di un ictus ma sono temporanei. Solitamente durano da 2 a 30 minuti e si risolvono completamente entro 1 ora.

Possono insorgere molti sintomi diversi, in base a quale parte del cervello non riceve sangue a sufficienza:

  • Debolezza o intorpidimento su un lato del viso o del corpo

  • Difficoltà nel parlare

  • Difficoltà nel comprendere cosa dicono gli altri

  • Stato confusionale

  • Perdita di coordinazione

  • Punti ciechi nella vista

Come fa il medico a capire se ho avuto un TIA?

I medici eseguiranno inoltre degli esami per scoprire cosa abbia causato il TIA:

In che modo i medici trattano un TIA?

Può non essere necessario un trattamento per il TIA, dal momento che non causa problemi a lungo termine. Tuttavia, i medici tratteranno i problemi che hanno causato il TIA per ridurre le probabilità di un ictus in futuro. Le possibilità sono:

Se la causa del TIA è stata il restringimento dei vasi sanguigni del collo, i medici possono intervenire chirurgicamente per aprirli. Oppure, possono inserire una piccola sonda (stent) nel vaso sanguigno per tenerlo aperto.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
PARTE SUPERIORE