Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Arteriopatia periferica

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

Cos’è l’arteriopatia periferica?

Le arterie sono i vasi sanguigni che trasportano il sangue dal cuore agli organi e ai tessuti. Le arterie periferiche sono le arterie della gambe e delle braccia. Arteriopatia periferica significa che un’arteria, di solito nelle gambe, diventa parzialmente o completamente ostruita. L’ostruzione può svilupparsi lentamente, nel corso di molti anni, oppure improvvisamente. Se il sangue non riesce a raggiungere parti dell’organismo, il tessuto muore a causa della mancanza di ossigeno.

  • L’arteriopatia periferica di solito è causata dall’indurimento delle arterie (aterosclerosi)

  • È più probabile nei fumatori e nei soggetti con ipertensione, diabete e colesterolo alto

  • I sintomi includono dolore o crampi in una gamba, che compaiono durante la deambulazione e scompaiono a riposo

  • In caso di arteriopatia grave, la gamba può essere sempre dolorosa e possono svilupparsi piaghe cutanee

  • Se l’arteria si blocca completamente improvvisamente, si sviluppa gangrena ed è necessaria l’amputazione, salvo l’ostruzione venga eliminata immediatamente

  • Per eliminare l’ostruzione e alleviare i sintomi i medici prescrivono farmaci o eseguono un intervento chirurgico

Recarsi immediatamente in ospedale in caso di improvviso dolore, raffreddamento e pallore di un braccio o di un gamba. L’arteria potrebbe essere bloccata.

Quali sono le cause dell’arteriopatia periferica?

L’arteriopatia periferica può insorgere quando un’arteria:

  • Si restringe gradualmente a causa dell’accumulo di grasso o colesterolo sulle pareti dell’arteria (aterosclerosi)

  • È ostruita improvvisamente da un trombo

Che cosa aumenta il rischio di arteriopatia periferica?

Il fattore di rischio più grosso è:

Siccome è necessario molto tempo affinché le arterie si restringano, la maggior parte delle persone non sviluppa arteriopatia periferica prima dei 55 anni.

Altri principali fattori di rischio includono:

I soggetti di sesso maschile e obesi presentano un rischio maggiore.

Quali sono i sintomi dell’arteriopatia periferica?

L’arteriopatia periferica è rara nelle braccia. Di norma i sintomi interessano solo le gambe.

Se l’arteria si restringe nel tempo, sono presenti:

  • Dolore, crampi o sensazione di stanchezza nella gamba durante la deambulazione che scompare con un breve riposo (claudicazione intermittente)

Successivamente, quando il restringimento diventa più grave, possono osservarsi:

  • Incapacità di coprire le stesse distanze di un tempo

  • Dolore anche a riposo

  • Piaghe sulle dita dei piedi o sui calcagni

  • Ferite cutanee che richiedono lungo tempo per guarire

Se i sintomi peggiorano improvvisamente, rivolgersi immediatamente a un medico.

Se l’arteria si blocca improvvisamente e completamente, il braccio o la gamba diventano:

  • Molto dolorosi

  • Freddi

  • Intorpiditi

  • Pallidi

Andare immediatamente in ospedale. Un’ostruzione di grosse dimensioni può provocare gangrena (morte del tessuto causata da una mancanza di ossigeno). Se il sangue non arriva al braccio o alla gamba per troppo tempo, potrebbe essere necessaria l’amputazione (rimozione chirurgica) dell’arto.

Come viene diagnosticata l’arteriopatia periferica?

Il medico si informa sui sintomi ed esegue un esame obiettivo. Possono anche essere effettuati degli esami, quali:

  • Controllo delle pulsazioni in punti diversi del corpo (al di sotto del punto in cui l’arteria è completamente bloccata le pulsazioni sono assenti)

  • Esami dell’ossigeno mediante sensori posizionati sulla pelle, per vedere se l’ossigeno arriva a parti diverse del corpo

  • Ecografia per misurare il flusso ematico nel braccio o nella gamba

  • Angiografia, talvolta angiografia con TC o angiografia con risonanza magnetica (RMI), se il medico sta valutando il trattamento chirurgico

Come si tratta l’arteriopatia periferica?

Per trattare l’arteriopatia periferica si usano:

  • Farmaci che aiutano ad aumentare il flusso ematico

  • Interventi chirurgici per estrarre i trombi o evitare l’arteria bloccata

  • Angioplastica (una procedura per aprire il blocco mediante un piccolo palloncino e tenerlo aperto usando un piccolo tubo metallico, chiamato stent)

Se il braccio o la gamba sono morti o è impossibile fare arrivare l’ossigeno all’arto, può essere necessaria l’amputazione (rimozione chirurgica).

Il medico può ordinare al soggetto di:

  • Camminare almeno 30 minuti al giorno, 3 giorni alla settimana

  • Lavorare con un fisioterapista o un terapista occupazionale in un programma di riabilitazione

  • Evitare il freddo, che restringe i vasi sanguigni

  • Evitare alcuni farmaci che restringono i vasi sanguigni, come alcuni farmaci per il raffreddore e la sinusite

  • Prendersi cura dei piedi per prevenire ferite e infezioni

Come si può prevenire l’arteriopatia periferica?

Per prevenire l’arteriopatia periferica:

  • Smettere di fumare

  • Controllare i livelli di glicemia (in caso di diabete)

  • Ridurre l’ipertensione arteriosa e i livelli di colesterolo

  • Perdere peso

  • Essere attivi e fare attività fisica

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Fibrillazione atriale
Video
Fibrillazione atriale
Il cuore è un muscolo che si contrae in sequenza ritmica per tutta la vita. Ogni battito viene...
Angiografia coronarica
Video
Angiografia coronarica
Il cuore è un muscolo che batte e pompa continuamente sangue al resto dell’organismo. Le arterie...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE