honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Tossicità da sovradosaggio

Di

Daphne E. Smith Marsh

, PharmD, BC-ADM, CDE , College of Pharmacy, University of Illinois at Chicago

Ultima revisione/verifica completa set 2018| Ultima modifica dei contenuti set 2018
per accedere alla Versione per i professionisti

Il termine tossicità da sovradosaggio si riferisce a reazioni tossiche gravi, spesso dannose e talora letali, dovute al sovradosaggio accidentale (causato da un errore commesso da parte del medico, del farmacista o della persona che assume il farmaco) o intenzionale (omicidio o suicidio) di un farmaco.

Nello scegliere tra due farmaci che hanno la stessa efficacia, i medici preferiscono il farmaco che comporta un minore rischio di tossicità. Per esempio, qualora sia necessario un sedativo, un ansiolitico o un sonnifero, i medici prescrivono solitamente le benzodiazepine, come il diazepam e il temazepam, piuttosto che i barbiturici, come il fenobarbitale. Le benzodiazepine non sono più efficaci dei barbiturici, ma hanno un più ampio margine di sicurezza e comportano un rischio minore di tossicità, in caso di sovradosaggio accidentale o intenzionale. Pertanto, recenti antidepressivi, come fluoxetina e paroxetina, con rischio minore di tossicità, hanno sostituito ampiamente gli antidepressivi più vecchi ma ugualmente efficaci, come imipramina e amitriptilina (vedere tabella Farmaci impiegati nel trattamento della depressione).

I bambini molto piccoli sono soggetti a rischio elevato di tossicità da sovradosaggio. Le compresse e le capsule dal colore vivace che, nella maggior parte dei casi, hanno formulazioni con dosaggio per adulti, possono attirare l’attenzione di neonati e bambini piccoli. Negli Stati Uniti, in base a regolamenti federali, tutti i farmaci assunti per via orale devono essere confezionati in contenitori a prova di bambino, a meno che il paziente non firmi una dichiarazione secondo la quale questa presentazione costituisce un problema.

La maggior parte delle aree metropolitane è dotata di centri antiveleni che forniscono informazioni relative ad avvelenamenti da sostanze chimiche e da farmaci, e la maggior parte degli elenchi telefonici riporta il numero della sede locale. Tale numero deve essere trascritto e posto vicino a un telefono o inserito in un telefono o cellulare con sistema di composizione automatica del numero.

Ulteriori informazioni

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Feature.AlsoOfInterst.SocialMedia

PARTE SUPERIORE