Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Malattia pleurica legata all’amianto

Di

Abigail R. Lara

, MD, University of Colorado

Ultima revisione/verifica completa mag 2020| Ultima modifica dei contenuti mag 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

Gli asbesti sono una famiglia di composti naturali con proprietà termiche e strutturali che ne rendono utile l’inclusione nei materiali da costruzione destinati all’edilizia e ai cantieri navali, nei freni dei veicoli e in alcuni materiali tessili. Gli asbesti si riscontrano in basse concentrazioni nell’aria, nell’acqua e nel terreno, ma tale basso livello di esposizione ambientale non contribuisce in modo significativo alla malattia. L’asbesto (amianto) è costituito da silicati minerali fibrosi con differenti composizioni chimiche. Se inalate, le fibre di amianto si depositano nei polmoni, formando cicatrizzazioni. L’inalazione di amianto può causare anche l’ispessimento dei due foglietti di rivestimento polmonare (pleura). Tali ispessimenti sono detti placche pleuriche. Esse non evolvono in senso maligno.

L’inalazione delle fibre di amianto può, talvolta, determinare l’accumulo di liquido tra i due foglietti pleurici dei polmoni (cavità pleurica). Questa condizione viene definita pleurite non cancerosa (benigna) da amianto.

Un soggetto con pleurite benigna da amianto, può presentare difficoltà respiratoria a causa della raccolta di liquidi. Le placche pleuriche tendono a causare solo una lieve dispnea conseguente alla rigidità della parete toracica. Talvolta le placche non causano sintomi ma riducono la funzione polmonare.

Diagnosi

  • Anamnesi di esposizione all’amianto

  • Diagnostica per immagini del torace

Le placche pleuriche che si sviluppano in molti soggetti esposti all’amianto spesso contengono calcio, che ne facilita la visualizzazione sulle radiografie del torace e alla tomografia computerizzata (TC).

Se la radiografia evidenzia un tumore della pleura, viene solitamente eseguita una TC. Se la TC conferma la possibilità di un tumore, il medico può eseguire una biopsia (asportare un frammento pleurico ed esaminarlo al microscopio) per stabilirne l’eventuale malignità. Il liquido che circonda i polmoni può essere aspirato con un ago e analizzato per la ricerca di cellule tumorali maligne (tecnica definita toracentesi). Tuttavia, di solito la toracentesi è meno accurata di una biopsia pleurica.

Trattamento

  • Trattamento per alleviare i sintomi

I sintomi sono trattati in base a necessità. Talvolta, i medici devono drenare i liquidi inserendo una sonda nel torace.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE