Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Funzione endocrina

Di

John E. Morley

, MB, BCh, Saint Louis University School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa apr 2019| Ultima modifica dei contenuti apr 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La principale funzione delle ghiandole endocrine è quella di secernere ormoni direttamente nel flusso sanguigno. Gli ormoni sono sostanze chimiche che influenzano l’attività di un’altra parte del corpo (bersaglio). In pratica, agiscono come messaggeri che controllano e coordinano le attività in tutto l’organismo. (Vedere anche Ghiandole endocrine)

Raggiunto il bersaglio, gli ormoni si legano a un recettore con un meccanismo simile a quello della chiave che entra nella sua serratura. Una volta legatosi al proprio recettore, l’ormone trasmette un messaggio che stimola l’organo bersaglio a compiere una specifica azione. I recettori degli ormoni possono essere localizzati nel nucleo o sulla superficie della cellula.

Infine, gli ormoni controllano la funzione di interi organi, influenzando diversi processi come la crescita, lo sviluppo, la riproduzione e i caratteri sessuali. Influenzano anche il modo in cui l’organismo utilizza e immagazzina l’energia e controlla il volume dei liquidi corporei e i livelli dei sali e dello zucchero (glucosio) nel sangue. Una quantità minima di ormoni può innescare risposte significative nell’organismo.

Sebbene gli ormoni circolino in tutto l’organismo, ciascun tipo agisce solo su determinati organi e tessuti; alcuni hanno effetti solo su uno o due organi, mentre altri hanno effetti sistemici. Ad esempio, l’ormone tireostimolante, prodotto dall’ipofisi, agisce solo sulla tiroide. Per contro l’ormone tiroideo, prodotto nella tiroide, agisce su cellule di varie parti dell’organismo ed è coinvolto in importanti funzioni, come la regolazione della crescita cellulare, il controllo della frequenza cardiaca e la velocità con la quale vengono bruciate le calorie. L’ insulina, secreta dalle cellule delle isole pancreatiche, influenza l’elaborazione (metabolismo) di glucosio, proteine e grassi in tutto l’organismo.

La maggior parte degli ormoni è costituita da proteine. Altri sono steroidi, sostanze grasse derivate dal colesterolo.

Tabella
icon

Ormoni principali

Sede di produzione

Ormone

Funzione

Tessuto adiposo (grasso)

Leptina

Controlla l’appetito

Resistina

Blocca gli effetti dell’ insulina sui muscoli

Ghiandole surrenali

Aldosterone

Contribuisce a regolare l’equilibrio idrosalino tramite la ritenzione di sale e acqua e l’escrezione di potassio da parte dei reni

Cortisolo

Ha effetti diffusi in tutto l’organismo

Svolge soprattutto una funzione antinfiammatoria

Mantiene i livelli di zucchero nel sangue, la pressione arteriosa e la forza muscolare

Contribuisce a controllare l’equilibrio idrosalino

Deidroepiandrosterone (DHEA)

Ha effetti sulle ossa, sull’umore e sul sistema immunitario

Adrenalina e noradrenalina

Stimolano cuore, polmoni, vasi sanguigni e sistema nervoso

Apparato digerente

Colecistochinina

Controlla le contrazioni della cistifellea che determinano l’ingresso della bile nell’intestino

Stimola il rilascio degli enzimi digestivi dal pancreas

Grelina

Controlla il rilascio di ormone della crescita da parte dell’ipofisi

Causa la sensazione di fame

Peptide glucagone-simile

Aumenta il rilascio di insulina da parte del pancreas

Ipotalamo

Ormone di rilascio della corticotropina

Stimola il rilascio dell’ormone adrenocorticotropo

Ormone di rilascio delle gonadotropine

Stimola il rilascio dell’ormone luteinizzante e dell’ormone follicolo-stimolante

Ormone di rilascio dell’ormone della crescita

Stimola il rilascio dell’ormone della crescita

Somatostatina

Inibisce il rilascio dell’ormone della crescita, dell’ormone tireostimolante e dell’ insulina

Ormone di rilascio della tireotropina

Stimola il rilascio dell’ormone tireostimolante e della prolattina

Reni

Eritropoietina

Stimola la produzione di globuli rossi

Renina

Controlla la pressione arteriosa

Ovaie

Estrogeni

Controllano lo sviluppo dei caratteri sessuali femminili e il sistema riproduttivo

Progesterone

Prepara lo strato di rivestimento interno dell’utero per l’impianto dell’ovulo fecondato e predispone le ghiandole mammarie a secernere latte

Pancreas

Glucagone

Aumenta il livello di zucchero nel sangue

Insulina

Diminuisce il livello di zucchero nel sangue

Influenza il metabolismo di zuccheri, proteine e grassi in tutto l’organismo

Paratiroidi

Ormone paratiroideo

Controlla la formazione ossea e l’escrezione di calcio e fosforo

Ipofisi

Corticotropina (anche detta ormone adrenocorticotropo o ACTH)

Controlla la produzione e la secrezione di ormoni da parte delle ghiandole surrenali

Ormone della crescita

Controlla la crescita e lo sviluppo

Stimola la produzione di proteine

Ormone luteinizzante e ormone follicolo-stimolante

Controllano le funzioni riproduttive, compresa la produzione degli spermatozoi e del liquido seminale negli uomini e la maturazione dell’ovulo e i cicli mestruali nelle donne

Controllano i caratteri sessuali maschili e femminili (compresa la distribuzione dei peli, la formazione dei muscoli, la struttura e lo spessore della pelle, il timbro della voce e, probabilmente, perfino i tratti della personalità)

Ossitocina

Determina la contrazione dei muscoli dell’utero durante il parto e, dopo di esso, stimola le contrazioni dei dotti galattofori nella mammella, che trasportano il latte al capezzolo

Prolattina

Inizia e mantiene la produzione di latte nelle ghiandole duttali della mammella (ghiandole mammarie)

Ormone tireostimolante

Stimola la produzione e la secrezione di ormoni da parte della tiroide

Vasopressina (ormone antidiuretico)

Determina ritenzione idrica da parte dei reni e, insieme all’aldosterone, aiuta a controllare la pressione arteriosa

Placenta

Gonadotropina corionica

Stimola le ovaie a continuare il rilascio di progesterone durante le fasi iniziali della gravidanza

Estrogeni e progesterone

Mantengono l’utero ricettivo al feto e alla placenta durante la gravidanza

Testicoli

Testosterone

Controlla lo sviluppo dei caratteri sessuali maschili e il sistema riproduttivo

Tiroide

Calcitonina

Tende a ridurre i livelli di calcio nel sangue e aiuta a regolare l’equilibrio del calcio

Ormoni tiroidei

Regolano il ritmo di funzionamento dell’organismo (tasso metabolico)

Controlli endocrini

Per tenere sotto controllo le funzioni endocrine, la secrezione di ogni ormone deve essere finemente regolata. L’organismo è in grado di percepire e regolare la quantità di ciascun ormone necessaria in ogni momento.

Molte ghiandole endocrine sono controllate dall’interazione di segnali ormonali tra l’ipotalamo, situato all’interno del cervello, e l’ipofisi, posta alla base del cervello. Questa interazione viene detta asse ipotalamo-ipofisario. L’ipotalamo secerne diversi ormoni che controllano l’ipofisi.

L’ipofisi, talvolta chiamata ghiandola “maestra”, a sua volta controlla le funzioni di numerose altre ghiandole endocrine. L’ipofisi, poi, secerne i suoi ormoni a una velocità che è regolata da un meccanismo di retroazione attraverso il quale il livello plasmatico di altri ormoni endocrini segnala all’ipofisi di ridurre o aumentare la velocità. Quindi, per esempio, l’ipofisi rileva quando il livello di ormone tiroideo nel sangue è basso e rilascia l’ormone tireostimolante, che stimola la tiroide a produrre più ormoni. Se il livello diventa troppo alto, l’ipofisi lo avverte e diminuisce la quantità di ormone tireostimolante, che a sua volta riduce la quantità di ormone tiroideo prodotto. Questa regolazione retroattiva (feedback) mantiene i livelli ormonali nel giusto equilibrio.

Molti altri fattori possono controllare la funzione endocrina. Ad esempio, un neonato che succhia dal capezzolo materno induce l’ipofisi a secernere prolattina e ossitocina, ormoni che stimolano la produzione e il flusso del latte materno. L’aumento dei livelli di zucchero nel sangue comporta la produzione di insulina da parte delle cellule delle isole pancreatiche. Parte del sistema nervoso stimola la ghiandola surrenale a produrre adrenalina.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Nefropatia diabetica
Video
Nefropatia diabetica
I reni sono un paio di piccoli organi, a forma di fagiolo, situati verso la parte posteriore...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema endocrino maschile
Modello 3D
Sistema endocrino maschile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE