Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Caratteristiche protettive degli occhi

Di

James Garrity

, MD, Mayo Clinic College of Medicine

Ultima revisione/verifica completa mar 2019| Ultima modifica dei contenuti mar 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’orbita, le ciglia, le palpebre, la congiuntiva e le ghiandole lacrimali contribuiscono a proteggere l’occhio.

Strutture che proteggono gli occhi

Strutture che proteggono gli occhi

Le strutture ossee dell’orbita (la cavità ossea che contiene il bulbo oculare e i suoi muscoli, nervi e vasi sanguigni, nonché le strutture che secernono e drenano le lacrime) protrudono dalla superficie oculare e proteggono l’occhio consentendogli allo stesso tempo di muoversi liberamente in un ampio arco.

Le ciglia sono peli corti e duri posti sul margine della palpebra. Le ciglia superiori sono rivolte verso l’alto e sono più lunghe rispetto a quelle inferiori, che sono rivolte verso il basso. Le ciglia tengono lontani dall’occhio insetti e particelle estranee agendo come una barriera fisica e causando automaticamente lo sbattimento delle palpebre alla più lieve sensibilità o fastidio.

Le palpebre superiori e inferiori sono sottili lembi cutanei e muscolari che rivestono l’occhio. Si chiudono con un rapido riflesso (sbattimento delle ciglia) formando una barriera meccanica che protegge l’occhio da corpi estranei, vento, polvere, insetti e dalla luce abbagliante. Questo riflesso è indotto dalla visione di un oggetto che si avvicina, dal contatto di un oggetto sulla superficie dell’occhio o dall’esposizione delle ciglia al vento o a piccole particelle come polvere o insetti.

Nella superficie umida interna delle palpebre, la congiuntiva si ripiega per coprire la superficie anteriore del bulbo oculare, fino al margine della cornea. La congiuntiva protegge i tessuti delicati sottostanti.

Quando si chiudono, le palpebre favoriscono il deflusso delle lacrime fuori dall’occhio. Le lacrime sono costituite da un liquido salino che bagna continuamente la superficie dell’occhio per mantenerla umida e trasferire ossigeno e sostanze nutritive alla cornea, che è priva dei vasi sanguigni che apportano queste sostanze ad altri tessuti. Quando è chiusa, la palpebra intrappola il liquido contro la superficie dell’occhio. Piccole ghiandole poste lungo i margini della palpebra superiore e inferiore producono una sostanza oleosa che contribuisce alla formazione del film lacrimale e ne ostacola l’evaporazione. Le lacrime mantengono l’occhio bagnato. Senza lubrificazione, il tessuto corneale trasparente può essiccarsi, danneggiarsi, infettarsi e diventare opaco. Le lacrime intrappolano e allontanano anche le piccole particelle che penetrano nell’occhio. Inoltre, contengono anticorpi che impediscono le infezioni. Le palpebre e le lacrime proteggono l’occhio, favorendo la penetrazione dei raggi luminosi all’interno dell’occhio.

Le lacrime sono formate da 3 strati: acquoso, mucoso e oleoso. Le ghiandole lacrimali producono lo strato acquoso. Le ghiandole lacrimali, situate sul margine superiore esterno di ciascun occhio (vedere figura Da dove provengono le lacrime) e all’interno della congiuntiva, producono la parte acquosa delle lacrime, che fluiscono sulla superficie oculare attraverso i dotti lacrimali escretori. Le ghiandole mucose della congiuntiva producono muco, mentre le ghiandole oleose (lipidiche) nella palpebra producono una sostanza oleosa. Il muco e l’olio si mescolano alla parte acquosa della lacrima per creare una pellicola lacrimale maggiormente protettiva.

Le lacrime fuoriescono dagli occhi entrando nel naso attraverso uno dei due dotti nasolacrimali. Ciascuno di questi dotti è dotato di aperture sul margine della palpebra superiore e inferiore vicino al naso, detti punti lacrimali.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Miopia e presbiopia
Video
Miopia e presbiopia
Quando la vista è normale, la luce passa attraverso la cornea, la copertura trasparente dell’occhio...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Cheratocono
Modello 3D
Cheratocono

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE