Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Dolore nocicettivo

Di

James C. Watson

, MD, Mayo Clinic

Ultima revisione/verifica completa apr 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

Il dolore nocicettivo è provocato da una lesione tissutale.

(Vedere anche Panoramica sul dolore).

La maggior parte dei dolori è di tipo nocicettivo. Deriva dalla stimolazione dei recettori del dolore (nocicettori), situati soprattutto nella pelle o negli organi interni, a causa di lesioni tissutali. La lesione può consistere in un taglio, una contusione, una frattura ossea, un trauma da schiacciamento, un’ustione o qualsiasi altro danno tissutale.

Il dolore nocicettivo è caratteristicamente penetrante, intenso o pulsante, ma può essere sordo. Il blocco in un organo interno provoca solitamente un profondo dolore crampiforme, che può essere difficile da localizzare con precisione. Tuttavia, quando certi tessuti molli, come quelli che circondano e racchiudono gli organi interni, sono danneggiati, il dolore può essere acuto e facile da localizzare.

Il dolore percepito dopo un intervento chirurgico è quasi sempre di tipo nocicettivo. Può essere continuo o intermittente, spesso peggiora con il movimento, la tosse, una risata, il respiro profondo o durante le medicazioni della ferita chirurgica.

La maggior parte del dolore dovuto al cancro è di tipo nocicettivo. Quando un tumore invade ossa e organi, può causare un disturbo modesto o un dolore intenso, senza remissione. Anche alcune terapie antitumorali, come la chirurgia e la radioterapia, possono causare un dolore nocicettivo.

I farmaci antidolorifici (analgesici), inclusi gli oppioidi, sono solitamente efficaci.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE