Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Anemia associata a malattie croniche

(Anemia of Chronic Inflammation)

Di

Evan M. Braunstein

, MD, PhD, Johns Hopkins School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa set 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

Nell’anemia associata a malattie croniche, l’infiammazione provocata da una malattia cronica rallenta la produzione di globuli rossi, riducendone talvolta la sopravvivenza.

(Vedere anche Panoramica sull’anemia.)

Una malattia cronica ha una durata di almeno 3 mesi. L’anemia associata a malattie croniche è il secondo tipo di anemia più comune a livello mondiale.

Le malattie croniche spesso causano anemia, specialmente negli anziani. Condizioni come infezioni, malattie autoimmuni (specialmente l’artrite reumatoide), disturbi renali e il cancro sono molto spesso causa di anemia associata a malattie croniche. Una malattia cronica può provocare anemia in tre modi:

  • Soppressione della produzione di globuli rossi nel midollo osseo

  • Riduzione della durata della vita dei globuli rossi

  • Uso patologico del ferro da parte dell’organismo

Dato che la soppressione della produzione di globuli rossi in genere non è grave, l’anemia si sviluppa lentamente e si manifesta solo dopo un certo tempo.

In caso di utilizzo patologico del ferro da parte dell’organismo il midollo osseo non è in grado di usare il ferro immagazzinato per creare nuovi globuli rossi.

A causa del suo lento sviluppo e della modesta entità, generalmente l’anemia associata a malattie croniche provoca pochi sintomi o è asintomatica. La forma sintomatica, in genere, è correlata alla malattia cronica di base invece che all’anemia.

Diagnosi

  • esami del sangue

Non esistono esami di laboratorio specifici per diagnosticare l’anemia associata a malattie croniche, pertanto la diagnosi viene in genere formulata escludendo altre cause. In coloro che soffrono di disturbi notoriamente causa di anemia associata a malattie croniche, i medici possono eseguire esami del sangue per diagnosticare il disturbo alla base dell’anemia.

Trattamento

  • Trattamento della malattia causa dell’anemia

  • Talvolta farmaci per stimolare la produzione di globuli rossi

Poiché non esiste un trattamento specifico per questo tipo di anemia, si deve trattare la patologia cronica che ne è la causa. Qualora la malattia scatenante l’anemia non risponda al trattamento, è possibile somministrare eritropoietina o darbepoetina, farmaci che stimolano la produzione di globuli rossi da parte del midollo osseo. Gli integratori di ferro sono solitamente somministrati usando eritropoietina o darbepoetina per assicurarsi che l’organismo reagisca in modo appropriato a questi farmaci. L’assunzione di ferro o vitamine supplementari è efficace qualora non si ricorra a eritropoietina o darbepoetina.

Nei rari casi di anemia grave, può essere di aiuto la trasfusione.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE