Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Cure palliative

Di

Elizabeth L. Cobbs

, MD, George Washington University;


Karen Blackstone

, MD, George Washington University;


Joanne Lynn

, MD, MA, MS, Altarum Institute

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

Le cure palliative sono un concetto e un programma terapeutico espressamente ideato per ridurre al minimo la sofferenza dei malati terminali e dei loro familiari. Negli Stati Uniti, questo tipo di assistenza è l’unico programma ampiamente disponibile a supporto dei malati gravi presso la loro residenza. I programmi di cure palliative rinunciano all’esecuzione della maggior parte degli esami diagnostici e dei trattamenti di prolungamento della vita a favore dell’attenuazione dei sintomi. Educano inoltre i malati terminali e i familiari fornendo istruzioni su assistenza e cure di conforto. Anche se i programmi di cure palliative non puntano al prolungamento della vita, una buona assistenza di tipo palliativo può di fatto prolungare lievemente la vita, verosimilmente evitando i seri potenziali effetti collaterali prodotti dalla chirurgia e da trattamenti farmacologici aggressivi che il soggetto potrebbe diversamente ricevere.

  • I programmi di cure palliative sono incentrati sull’attenuazione del sintomo, sulle cure di conforto e sul supporto emotivo per il paziente e la famiglia.

  • Non sono orientati allo svolgimento di esami diagnostici, alla ricerca di una cura o al prolungamento della vita.

Nell’ambito delle tipiche cure palliative, un familiare, un amico stretto o entrambi intervengono nel processo decisionale relativo all’assistenza del malato terminale quando questo non è più capace di intendere e di volere. Il personale del centro fa generalmente visita al soggetto tutte le volte che il paziente ne ha bisogno e un membro del personale è disponibile 24 ore su 24. Il personale del centro è qualificato per aiutare la gestione dei sintomi e offrire supporto emotivo e spirituale nonché assistenza sanitaria pratica.

Un programma di cure palliative prevede sempre la presenza di diverse figure professionali, come medici, infermieri, assistenti sociali, assistenti (ad esempio, assistenti sanitari a domicilio) e, se necessario, fisioterapisti e terapisti occupazionali. Possono essere coinvolti farmacisti, nutrizionisti e altri terapisti.

Il personale del centro assiste i pazienti a domicilio o nelle case di cura. Anche se tale personale non assiste generalmente i pazienti in ospedale e nei centri riabilitativi, molti ospedali stanno istituendo programmi di assistenza che offrono un trattamento completo dei sintomi e un contributo al processo decisionale (servizi di cure palliative) per affrontare le stesse questioni di assistenza.

I vari programmi di cure palliative offrono servizi, trattamenti e dispositivi diversi. L’assistenza a un soggetto particolare e alla relativa famiglia dipende dalle esigenze e dai desideri del soggetto e dei suoi familiari, da considerazioni di natura finanziaria e dalla capacità e dall’autonomia dei programmi locali.

Le cure palliative possono fornire i trattamenti medici più strettamente necessari e i medici possono continuare a seguire il paziente. Il personale infermieristico supervisiona il piano di assistenza generale in termini di terapia farmacologica, ossigenoterapia e linee endovenose o altre apparecchiature speciali. Dal canto loro, gli operatori sociali, i cappellani e le altre figure volontarie qualificate offrono supporto nell’ambito delle questioni interpersonali, spirituali e finanziarie. I funzionari delle pompe funebri forniscono supporto e informazioni durante i giorni di lutto. I piani di cure palliative aiutano i familiari a prepararsi alle difficoltà legate alla morte di una persona cara e ad affrontare la situazione al momento del decesso, nei ruoli e nelle procedure da seguire per ottenere l’aiuto necessario.

La maggioranza dei malati che richiede un programma di cure palliative ha inoltre bisogno di assistenza per le attività quotidiane (ad esempio vestirsi, lavarsi e cucinare), e alcuni potrebbero essere completamente dipendenti. L’assistenza è spesso fornita da familiari e amici e il centro di cure palliative o la famiglia possono offrire un ulteriore contributo retribuito attraverso l’intervento di assistenti sanitari a domicilio.

Il programma Medicare o le polizze assicurative, in genere, pagano i servizi di cure palliative, ma generalmente solo dopo che il medico certifica che il soggetto presenta una patologia fatale e ha un’aspettativa di vita inferiore a 6 mesi. I pazienti sono comunque coperti dall’assicurazione sanitaria ordinaria per patologie non correlate alla diagnosi per cure palliative. Le cure palliative possono essere interrotte in qualsiasi momento, ad esempio nel caso in cui la salute del soggetto migliori oppure qualora il soggetto desideri provare un trattamento promettente per la patologia di base.

Per ulteriori informazioni

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Barriere esterne e interne
Per quanto possa sembrare strano, non è sempre facile definire ciò che è all’interno o all’esterno del corpo, dal momento che l’organismo umano ha molte superfici. I nutrienti e i liquidi non sono realmente all’interno del corpo finché non avviene quale processo?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE