Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Iperico

Di

Laura Shane-McWhorter

, PharmD, University of Utah College of Pharmacy

Ultima revisione/verifica completa lug 2020| Ultima modifica dei contenuti lug 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La sostanza rossastra nei fiori della pianta contiene numerosi composti biologicamente attivi, tra cui l’ipericina e l’iperforina. (Vedere anche Panoramica degli integratori alimentari).

Presunti effetti medicinali

L’iperico viene principalmente assunto per alleviare i sintomi della depressione. I risultati degli studi sono variegati, ma può avere effetti benefici nel trattamento della depressione transitoria da lieve a moderata. In generale, alcuni studi mostrano che l’iperico può apportare benefici ai soggetti affetti da depressione da lieve a moderata, e può essere efficace come alcuni antidepressivi tradizionali. Tuttavia, l’iperico non è efficace per la depressione grave.

L’iperico è stato usato nel trattamento di malattie cutanee, tra cui la psoriasi, e nel disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) nei bambini, tuttavia la sua efficacia nel trattamento di questi disturbi non è comprovata.

Possibili effetti collaterali

L’iperico può determinare un aumento della fotosensibilità. Altri effetti collaterali includono secchezza delle fauci, sintomi a carico dell’apparato digerente, affaticamento, stato confusionale e manie (nei soggetti con disturbo bipolare).

Le donne in gravidanza non devono assumere questo integratore poiché aumenta il tono muscolare nell’utero, aumentando, pertanto, il rischio di aborto.

Possibili interazioni farmacologiche

Uno dei problemi maggiori riscontrati nel caso dell’iperico è la possibile interazione negativa con vari farmaci (vedere la tabella Interazioni farmacologiche con l’iperico). Tali interazioni possono provocare reazioni tossiche o rendere inefficace il farmaco.

Tabella
icon

Interazioni farmacologiche con l’iperico

Farmaci interessati

Interazione

Benzodiazepine

L’iperico può ridurre l’efficacia di questi farmaci nella riduzione dell’ansia e può aumentare il rischio di effetti collaterali, come la sonnolenza.

Ciclosporina

L’iperico può ridurre i livelli ematici di ciclosporina, diminuendone l’efficacia, con risultati potenzialmente pericolosi (come il rigetto di un organo trapiantato).

Digossina

L’iperico può ridurre i livelli ematici di digossina, diminuendone l’efficacia, con risultati potenzialmente pericolosi.

Ferro

L’iperico può ridurre l’assorbimento di ferro.

Inibitori della monoaminossidasi (IMAO)

L’iperico può potenziare gli effetti degli IMAO, con possibili livelli molto elevati di ipertensione arteriosa che richiedono un trattamento di emergenza.

Inibitori della trascrittasi inversa non nucleosidici

L’iperico aumenta il metabolismo di questi farmaci, riducendone l’efficacia.

Contraccettivi orali

L’iperico aumenta il metabolismo di questi farmaci, riducendone l’efficacia.

Omeprazolo

L’iperico diminuisce le concentrazioni sieriche di omeprazolo, riducendone l’efficacia.

Farmaci fotosensibilizzanti (come amiodarone, naprossene, sulfoniluree [come glipizide] e antibiotici sulfamidici)

Se associato a questi farmaci, l’iperico può aumentare il rischio di fotosensibilità.

Inibitori della proteasi (come indinavir o saquinavir), che vengono utilizzati per il trattamento dell’infezione da virus dell’immunodeficienza umana [HIV]

L’iperico può ridurre i livelli ematici degli inibitori della proteasi, rendendoli meno efficaci.

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI, come fluoxetina, paroxetina e sertralina)

L’iperico può potenziare gli effetti di questi farmaci.

Antidepressivi triciclici

L’iperico può diminuire gli effetti di questi farmaci.

Warfarin

L’iperico può ridurre i livelli ematici di warfarin, diminuendone l’efficacia e favorendo la trombosi.

Ulteriori informazioni sull’iperico

Di seguito si riporta una risorsa in lingua inglese che può essere utile. Si tenga presente che IL MANUALE non è responsabile dei contenuti di tale risorsa.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Angiografia
Nell’angiografia, le radiografie vengono utilizzate per produrre immagini dettagliate dei vasi sanguigni. Inoltre, può essere utilizzata per curare i disturbi dei vasi sanguigni. Quale delle opzioni di seguito descrive meglio il metodo con cui una persona viene preparata per una procedura angiografica?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE