Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Glucosamina

Di

Laura Shane-McWhorter

, PharmD, University of Utah College of Pharmacy

Ultima revisione/verifica completa lug 2020| Ultima modifica dei contenuti lug 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

La glucosamina è estratta da un materiale (chitina) presente nei gusci di granchi, ostriche e gamberetti. La glucosamina è assunta sotto forma di compresse o capsule, di solito come glucosamina solfato; ma talvolta anche come glucosamina cloridrato. La glucosamina è spesso associata a condroitin solfato Condroitin solfato Il condroitin solfato è un componente naturale della cartilagine. È estratto dalla cartilagine di squalo o di mucca, o prodotto sinteticamente. Spesso è combinato con la glucosamina. (Vedere... maggiori informazioni .

Presunti effetti medicinali

La glucosamina è assunta principalmente per trattare l’osteoartrite Osteoartrite (OA) L’osteoartrite è una patologia cronica che causa danni alla cartilagine e ai tessuti circostanti ed è caratterizzata da dolore, rigidità e perdita della funzionalità. L’artrite dovuta a danni... maggiori informazioni Osteoartrite (OA) del ginocchio. Il suo ruolo nel trattamento dell’osteoartrite in altre sedi è meno ben definito. Le prove scientifiche sono tuttavia contrastanti. Alcuni dati suggeriscono che abbia sia effetti in grado di alleviare il dolore sia effetti modificanti la malattia, mentre altri studi ben progettati e condotti su larga scala dimostrano un’assenza di benefici. Uno studio condotto su larga scala ha dimostrato che la glucosamina cloridrato è utile se associata al condroitin solfato. Alcune evidenze supportano l’uso di glucosamina solfato di un produttore specifico, Rotta Research Laboratorium, per l’osteoartrite del ginocchio da lieve a moderata quando assunti per almeno 6 mesi. Il beneficio della glucosamina per l’osteoartrite grave del ginocchio o l’osteoartrite in altre sedi è meno chiaro.

Possibili effetti collaterali

La glucosamina è sicura nella maggior parte dei casi. Prurito e lievi disturbi gastrointestinali sono gli effetti collaterali più comuni, come bruciore di stomaco, nausea, vomito e diarrea. Altri effetti collaterali includono affaticamento, cefalea, difficoltà a dormire, sensibilità al sole e variazioni delle unghie. Se possibile, i soggetti affetti da epatopatia devono evitare la glucosamina. I soggetti allergici ai crostacei e che assumono glucosamina estratta dai crostacei possono manifestare una reazione allergica.

Non è stata comprovata alcuna interazione farmacologica.

Ulteriori informazioni sulla glucosamina

Di seguito si riporta una risorsa in lingua inglese che può essere utile. Si tenga presente che IL MANUALE non è responsabile dei contenuti di tale risorsa.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Coenzima Q10
L’assunzione dell’integratore coenzima Q10 (ubichinone) può aiutare a proteggere il cuore dagli effetti tossici di quale dei seguenti farmaci?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE